Le piante anti grasso: dimagrire e drenare con i rimedi della natura

di liulai 4

Grasso è bello si affermava in un ormai lontano passato. Oggi, però, le cose non stanno più così. Non solo i media ci impongono un’ostentata (a volte anche decisamente eccessiva) visione della magrezza, ma ormai tutti i consigli medici sono rivolti al mantenimento del peso ideale. Un tempo, la presenza di adipe rappresentava un segno di benessere. Per non parlare di un malinteso senso della cosiddetta `salvaguardia della continuazione della specie’ che, secondo questa teoria, era assicurata al corpo femminile ‘in carne’ visto che l’organismo aveva in sè le riserve energetiche necessarie per procreare.

E, ancora, se pensiamo a dipinti famosi come quelli di Botticelli, Rubens e Michelangelo, vediamo delle figure femminili armoniose nelle loro rotondità ma pur sempre troppo abbondanti per i nostri parametri attuali. Al momento, comunque, la tendenza è quella di avere un corpo elastico che ci permetterà un maggior benessere legato, anche e soprattutto, ad un allungamento della vita. Quindi via rotolini e cuscinetti, da eliminare in primis con un’alimentazione sana ed equilibrata (il segreto è anche quello di alzarsi da tavola con un po’ di appetito).



E ancora la medicina Ayurvedica ci insegna che il contenuto massimo dello stomaco è quello che può essere racchiuso nelle due mani tenute a coppa. Evidentemente questo ci dà una misura ed una visione del modo di alimentarsi totalmente diverso. Non bisogna mai dimenticare, inoltre, che l’esercizio fisico, prolungato nel tempo, rappresenta un preziosissimo aiuto nel mantenimento di un buon dispendio energetico, conserva elastiche le nostre articolazioni e si traduce in una validissima forma di prevenzione per l’osteoporosi. Oltre a tutto questo possiamo, ovviamente, avvalerci dell’aiuto dei prodotti fitoterapici.

Tra le erbe più note: il Tè Verde, l’Ananas, la Garcinia Cambogia, la Rodiola, il Guaranà, la Cassia nomane o la più recente Banaba. Uno dei più antichi è il tè Verde che fu scoperto nel 2737 a.C. Le sue capacità snellenti sono dovute alla caffeina, è un ottimo diuretico e tra i suoi componenti annovera anche sostanze che stimolano la circolazione. Per quanto riguarda l’Ananas, una particolare sostanza contenuta nel gambo, la bromelina, ha la caratteristica di favorire il metabolismo delle proteine e quindi la loro scissione ed eliminazione anche grazie ad una funzione regolatoria sulla microcircolazione.

La Garcinia Cambogia è un albero orientale che produce un frutto di colore giallo-arancio che, per le sue caratteristiche, è utilizzato anche per sostituire il tamarindo o il lime, per questo viene chiamato “tamarindo del Calabra“. Il principio attivo agisce riducendo il senso di fame, interviene sull’ assorbimento dei cibi, depura l’organismo ed inoltre abbassa colesterolo e trigliceridi. La rodiola rosea, chiamata anche golden root, ha un’attività dimagrante, stimola il metabolismo rallentato, agisce come anti-ansia e anti-depressivo. Inoltre svolge anche altre funzioni: stimola il sistema immunitario e favorisce lo sviluppo della massa muscolare.

La Cassia nomane è una leguminosa a diffusione tropicale, specie in Asia ed Africa. La sua azione è quella di scindere i grassi, con la particolarità di essere molto rapida all’inizio per poi rallentare quando è stata liberata la maggior parte dei grassi. La sua formulazione è in estratto secco. La Banaba è una pianta di cui si utilizzano le foglie per preparare un tè da consumare per il trattamento dell’iperglicemia e dell’obesità, dato che diminuisce il desiderio di cibo, in particolare di carboidrati come pane e dolci. Anche questa pianta, come quella precedente, viene preparata per l’assunzione in estratto secco.

Il Guaranà è una pianta conosciuta fin dal 1600 dai Gesuiti che ne descrissero l’uso presso le popolazioni amazzoniche. Usata come fonte di caffeina, produce dei frutti rosso vivo che contengono dei semi da cui si estrae la droga vegetale che è la parte più utilizzata per fini medicinali e farmaceutici. Per informazioni: [email protected]

Commenti (4)

  1. salve sono un uomo di anni 52 ho fatto una ecografia addome superiore e ho riscontrato epatomegalia.struttura ecograficamente iperriflettente. margini regolari compatibili con quadro di epatopatia steatosica. colecisti dismorfica ma priva di alterazioni di parete o del lume. la vena porta presenta calibro massimo di 16 mm. milza con diametro bipolare di 16 cm ma morfologia omogenea. reni con dimensioni nella norma e con verosimile angiolipoma a destra. se gentilmente mi potreste consigliare una vostra terapia e spiegarmi un po la mia patologia grazie ho indicarmi un medico naturalista al mio caso grazie aspetto vostre notizie con ansia

  2. Vi segnalo in proposito anche questo interessante articolo, scritto da un medico (Dott. Carlo Lesi) sull’argomento: vegetali anti-grasso

  3. massimo wrote:

    salve sono un uomo di anni 52 ho fatto una ecografia addome superiore e ho riscontrato epatomegalia.struttura ecograficamente iperriflettente. margini regolari compatibili con quadro di epatopatia steatosica. colecisti dismorfica ma priva di alterazioni di parete o del lume. la vena porta presenta calibro massimo di 16 mm. milza con diametro bipolare di 16 cm ma morfologia omogenea. reni con dimensioni nella norma e con verosimile angiolipoma a destra. se gentilmente mi potreste consigliare una vostra terapia e spiegarmi un po la mia patologia grazie ho indicarmi un medico naturalista al mio caso grazie aspetto vostre notizie con ansia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>