Fertilità maschile: un aiuto dagli antiossidanti

di Marco Mancini Commenta

Appena due giorni fa una ricerca pubblicata su PNAS metteva in dubbio l’opportunità, per le donne che cercano di avere figli, di assumere antiossidanti in quanto potrebbero ridurne la fertilità. Ma lo stesso si può dire anche per gli uomini? A rispondere a questa domanda ci ha pensato il Cochrane Library che ha pubblicato una ricerca diametralmente opposta.

Un gruppo di ricercatori americani ha analizzato ben 34 studi precedenti che mettevano in relazione l’assunzione di vitamine ed antiossidanti negli uomini con gli effetti sugli spermatozoi. Osservando i dati riguardanti quelle coppie che tentavano la fecondazione assistita con cattivi risultati a causa della scarsa conta spermatica, i ricercatori hanno notato che tra gli uomini che hanno cominciato a seguire una dieta ricca di antiossidanti, si è registrato un incremento della motilità ed il numero degli spermatozoi, la quale ha aumentato la possibilità di successo di una gravidanza. Il segreto sembra risiedere nella capacità degli antiossidanti di combattere i radicali liberi i quali danneggiano il dna dello spermatozoo.

[Fonte: Agi]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>