Ipertrofia prostatica benigna e deficit erettile, analisi e integratori

di Cinzia Iannaccio 0

Richiesta di Consulto Medico su Ipertrofia prostatica benigna e deficit erettile, analisi e integratori
Ho 71 anni, soffro di ipertrofia prostatica ed assumo omnic 0,4, inoltre ho una leggera ginecomastia dalla pubertà, prendo all’incirca ogni 10 gg un cialis da 5mg. Analisi ormonali psa 1,4- beta estradiolo 42,3- prolattina 13,55- beta hcg 0,10- testosterone free 12,0. Vorrei sapere come considera le analisi e se mi consiglia qualche integratore al posto del cialis in modo da poterlo prendere a lungo, cosa posso fare inoltre per la prevenzione del cancro alla prostata (familiarità via padre).

Specializzazione Andrologia
Tipo di Problema ipb (ipertrofia prostatica benigna) e deficit erettile
Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

 

 

Salve, il psa é leggermente alto causa ipb, ma nulla di allarmante. L’estradiolo leggermente alto, molto probabilmente legato ad un sovrappeso anche se minimo. Il testosterone libero ci da poche informazioni perché molto fluttuante . Andrebbe dosato il totale. L’arginina in flaconi é un ottimo integratore privo di effetti collaterali. La prevenzione prevede una alimentazione normo calorica con pochi grassi saturi e zuccheri semplici,senza alcolici, no latte formaggi e latticini; arricchire invece la dieta di acidi grassi insaturi tipo frutta in guscio ed omega 3 contenuto nei pesci grassi e almeno 3 porzioni di verdura cruda al giorno soprattutto di colore rossa e arancione, fare attività fisica, non fumare e rimanere normopeso.
cordiali saluti

 

 

Leggi anche:

Iperplasia prostatica benigna, deficit erezione e farmaci per cura

 

 

 

 

Per porre altri quesiti ai nostri specialisti potete visitare la pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive” ed inviare la domanda attraverso il form specifico.

E’ doveroso da parte nostra ricordare e sottolineare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

Foto Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>