Malattie reumatiche causa di scarsi rapporti sessuali

di Valentina Cervelli Commenta

Le malattie reumatiche sono causa di rapporti sessuali non soddisfacenti, con il risultato di portare alla cessazione dell’intimità di coppia per almeno la metà dei pazienti che ne sono affetti.

Non si focalizza quasi mai l’attenzione sulle conseguenze sessuali dello sviluppo di alcune malattie. In questo caso ci ha pensato l’Associazione Nazionale Malati Reumatici (ANMAR), in attesa del suo congresso nazionale che avrà luogo a breve a fare il punto su come questo tipo di patologia sia in grado di influenzare negativamente la vita di una persona. Il problema più grande non è l’impedimento di per sé ma il fatto che la maggior parte della popolazione pensa che non ci sia rimedio. E’ innegabile che il dolore causato dalla spondilite e dell’artrite, ad esempio, influisca sul rapporto sessuale e ne limiti il piacere. Ma non va dimenticato che con patologie come la Sindrome di Sjogren le problematiche crescono di livello anche “localmente”: questa malattia presenta infatti secchezza ed alterazioni trofiche delle mucose. Questo significa che una penetrazione vaginale per la donna rischia di essere molto dolorosa. Spiega la dott.ssa Laura Bazzichi, responsabile dell’Ambulatorio di Fibromialgia e Fatica cronica dell’Unità operativa di Reumatologia dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana I:

Le malattie reumatiche possono interferire con tutti gli aspetti della sfera sessuale, la natura di questi disturbi è legata alla patogenesi della malattia, alla sua cronicità e severità e alle terapie seguite. Il mutamento del proprio aspetto, il dolore cronico, i disturbi dell’umore conseguenti, il profilo della malattia, e i farmaci utilizzati: ecco i principali fattori che interferiscono con la sessualità.

Sono tanti i fattori che concorrono: quelli fisici sopra elencati e quelli psicologici: le persone si sentono inadeguati nell’affrontare il rapporto sessuale, finendo per approcciarsi allo stesso con timore di non essere abbastanza in forma e la paura del dolore: un atteggiamento non positivo che si riflette sulla possibilità di provare piacere. Rivolgersi al proprio specialista può essere di aiuto per trovare una soluzione.

Photo Credits | wavebreakmedia / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>