La moglie ideale? Più giovane di 6 anni

di liulai 0

Dal punto di vista dell’evoluzione, chi sposa una donna più giovane – o un uomo più anziano – fa la scelta giusta. Lo affermano alcuni studi pubblicati dalla rivista inglese Biology Letters. La differenza di età, quando lei è più giovane di lui, aumenta infatti la probabilità di avere un numero maggiore di figli. I ricercatori di varie parti del mondo hanno voluto quindi sviluppare un’equazione che svelasse lo scarto di anni ideale.

La Svezia parla chiaro: una équipe di studiosi dell’università di Vienna, analizzando un campione tratto dai registri delle nascite in Svezia, ha notato che se la donna è 6 anni più giovane dell’uomo la media è che faccia 2,2 figli. Cifra che scende a 2,1 se i partner sono coetanei, e crolla a 1,8 se invece è lei ad avere 6 anni più di lui.



Secondo l’equazione sviluppata, i ricercatori ritengono dunque che la differenza ottimale sia variabile fra 4 e 5,9 anni. Il risultato di Vienna ha destato polemiche e ha favorito nuovi studi sull’argomento in tutto il mondo, dagli Usa alla Finlandia.

Proprio dal Paese scandinavo è arrivata un’altra teoria sulla distanza anagrafica ideale: lui dovrebbe trovarsi una compagna più giovane di 15 anni. Lo dicono tre giovani ricercatori dell’università di Turku che hanno studiato alcuni finlandesi del Nord.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>