Le baby mamme: un patto tra liceali per rimanere incinte contemporanemente, 17 sono già in attesa

di Paola 3

Società in evoluzione, continui sconvolgimenti: un tempo si faceva il patto di sangue per essere amiche in eterno, ora ci si propone di rimanere incinte contemporaneamente.

E’ accaduto in America, in un liceo di Gloucester, cittadina di pescatori del Massachusetts, dove su 1200 alunni solitamente si registrano 4 gravidanze all’anno.
Stavolta, le teen agers, tutte al di sotto dei 16 anni, avevano cercato di rimanere incinte contemporaneamente.
Diciassette ci sono riuscite, le altre, vedendo il test negativo, sono scoppiate in lacrime,
La sconcertante notizia è stata pubblicata dal Times.
Il preside del liceo Christopher Farmer ha dichiarato:
Le ragazze-madri di questo istituto sono quasi tutte studentesse che mancano di fiducia in se stesse e non si sentono amate
Intanto sotto accusa è ancora una volta la scatola animata: sembra infatti che Jamie Lynn, sorellina diciassettenne di Britney Spears, che nel popolare telefilm Zoey 101 interpreta una studentessa modello, sia nella realtà rimasta incinta.
Si teme che sia stato l’effetto Zoey a spingere le adolescenti verso l’assurdo patto.
Presto Jamie Lynn si sposerà, che ne sarà invece delle altre 17 liceali rimaste incinte per gioco?
[Fonte: www.ansa.it]

Commenti (3)

  1. io mi chiedo soprattutto che ne sarà dei 17 bambini 🙁 …

  2. Io mi chiedo invece dove siamo andati a finire!

  3. Si, è sconcertante…
    la volontà di emulazione è un fenomeno dilagante oggigiorno.
    Basti pensare che Erica e Omar, i due fidanzati pluriomicidi di Novi Ligure sono stati trattati quasi come degli eroi. sono diventati famosi…
    Bisognerebbe limitarsi ad informare non far diventare popolari esempi così negativi…
    lo stesso vale per britney spears e sua sorella, o per kate moss, se lasciamo passare il messaggio che droganosi, rimanendo incinte a 16 anni, si è “considerate dalla società” e che questo è l’unico modo per emergere si avranno sempre comportamenti fuorvianti.
    La normalità, ammesso che esista un concetto condiviso di normalità, oggi annoia, non passa…
    Passano soltanto la trasgressione, la violenza, i comportamenti devianti…non bisogna dunque meravigliarsi che delle ragazzine abbiano voluto seguire l’unico modello che avevano, quello di zoey…ma zoey non esiste nella realtà come on esiste l’happy end, e ora i sono 17 bambini figli di ragazze madri che, quando crescerano, verrranno a sapere che sono nati per un gioco, per una scommessa, per un telefilm e l’amore, in tutto questo è morto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>