Anoressia, la rinascita di Rachel

di Valentina Cervelli Commenta

La rinascita di Rachel. Non riusciamo a trovare un nome migliore per l’avventura di questa ragazza che sta battendo l’anoressia grazie all’aiuto dei suoi cari e delle persone nel mondo che qualche mese fa l’hanno aiutata ad intraprendere delle cure donando dei soldi attraverso un progetto di crowfunding.

Avevamo parlato di lei lo scorso aprile quando Rachel si era rivolta alla rete per trovare i  soldi per curarsi. Nessun ospedale voleva prendersi la responsabilità e l’onere di anticipare il denaro per sostenere le sue cure: era per questo che dopo 10 anni di lotta, da sola con la sua famiglia, e l’essere arrivata a pesare 20 kg aveva deciso di chiedere aiuto al mondo. Il quale ha risposto. Rachel Farrokh lo chiama la sua famiglia ed ha ragione in questo: perfetti sconosciuti hanno preso a cuore il suo stato di salute ed hanno dato il loro contributo. E dopo nemmeno sei mesi possiamo vedere come Rachel sia drasticamente cambiata: rinata ad una vita che non era più sua da tempo.

Vederla in piedi, sebbene ancora necessitante di aiuto per camminare, insieme al marito e decisamente più in forma è uno spettacolo che da gioia al cuore. L’occasione è una marcia a favore delle cure contro l’anoressia: lei è la prova vivente che se si vuole guarire e si ha il supporto giusto è possibile farcela. Rachel è cosciente che la strada per definirsi completamente guarita è ancora lunga. Ma la sua permanenza al centro di San Clemente dove era inizialmente ricoverata ha lasciato il segno e con esso anche quello in Portogallo dove si trova ora. Si è recata a Washington grazie ad un permesso dei medici grazie ai risultati che ha raggiunto con impegno. Ha spiegato attraverso i social network:

Ho una grande famiglia. Sono entusiasta della vita, perché quello che era un barlume di speranza 3 mesi fa si è trasformato in una certezza di vivere. Ho riacquistato chiarezza e forza nella mia mente. Il mio obiettivo in questo processo di recupero è quello di creare consapevolezza per aiutare gli altri che combattono questa malattia.

Ben fatto Rachel!

Photo Credit | NBC Los Angeles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>