Doppia vagina, una malformazione particolare

di Valentina Cervelli 2

 La storia di Lauren Williams rimbalza ormai da anni nei maggiori salotti televisivi e nei principali organi di informazione sanitaria. La giovane, 31 anni, è infatti affetta da una malformazione molto particolare in grado di destare curiosità. Possiede infatti due vagine, fin dalla nascita. Non si tratta di uno scherzo, né di altre idee astruse: la ragazza ha due apparati genitali completi.

Affetta da diversi disturbi fin dall’adolescenza, tra i quali un flusso mestruale molto lungo, abbondante e doloroso, la giovane stava per essere operata di “utero biforcuto”, un’altra particolare malformazione dell’apparato genitale interno, quando un dottore, esaminando la sua storia medica è riuscito a scoprire cosa in realtà avesse.

La giovane ha iniziato a comprendere che qualcosa non andasse nei primi momenti di intimità, non solo per via di rapporti sessuali dolorosi, ma anche per diretta osservazione dei suoi partner che “riconoscevano” una certa diversità anatomica. Lauren è stata quindi operata, ma semplicemente rimuovendo la barriera che “dimezzava” la sua vagina. Dandole almeno modo di avere una vita sessuale soddisfacente.

A livello medico la malformazione della ragazza inglese viene riconosciuta sotto il nome di utero didelfo. Ovvero la presenza all’interno di due uteri separati tra loro. In questo caso uno dei due uteri può essere cieco e quindi “inutilizzabile ed inutilizzato per il suo scopo”. O al contrario, come nel caso della Williams, i due  uteri possono essere entrambi normali e comunicare con l’esterno attraverso una vagina unica o con due emivagine separate da un setto longitudinale, come nel nostro caso.

La condizione di Lauren, vissuta da lei in maniera più che positiva, suscita in alcuni casi ilarità per la particolarità della zona colpita dalla malformazione. A livello pratico nel suo caso il sintomo più esteso ha riguardato il ciclo mestruale incredibilmente abbondante e doloroso. Per lei ci sono però buone notizie: in caso di concepimento, l’utero interessato dalla gravidanza può estendersi senza particolari problemi.

Articoli Correlati:

Labioplastica: ovvero rifarsi la vagina

Vagina, tutte le news

Olivia Wilde ed i tatuaggi sulla vagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>