Pet Therapy con cani in reparto di rianimazione

di Ma.Ma. Commenta

I cani arrivano nel reparto di rianimazione a Careggi per quello che è il primo progetto italiano di pet therapy in Terapia Intensiva. E i benefici sui pazienti sono stati tanti in questi primi cinque mesi di sperimentazione nei quali gli animali si sono presi cura dei malati.


Sono sei i cani che stanno prendendo parte a un progetto importante che mira a una migliore convalescenza da parte dei pazienti del rinomato ospedale fiorentino:  Zeus, Orsa, Nuvola, Guido, Mariolino e Caos, di razza Labrador o Golden retriever, della Scuola Nazionale Cani Guida per Ciechi della Regione Toscana. Prima di entrare a contatto con i pazienti, devono sottostare ad alcuni semplici regole che prevedono un’accurata disinfezione delle zampe prevista dal protocollo igienico-sanitario della struttura. La seduta dura circa tre quarti d’ora, nei quali i cani si avvicinano al letto dei pazienti per coccolarli e donare loro sollievo.

In questo lasso di tempo i pazienti possono anche accarezzare gli animali, stimolando così la mobilità delle mani. I cani stanno lì, pronti a coccolare i malati e a farsi coccolare, regalando gioia, migliorando quindi l’umore e dando nuovi stimoli ai pazienti costretti in un letto di ospedale. Durante le sedute di pet therapy nel reparto di rianimazione di Careggi non esistono attività prestabilite da far fare agli animali ma ogni azione viene calibrata sulle esigenze del singolo paziente.

L’obiettivo comune a tutte le attività rimane quella di una celere guarigione da parte del malato. I benefici della pet therapy sono ormai riconosciuti da tempo e sono molte le strutture, in Italia e nel mondo, che sfruttano i poteri degli animali per curare le più svariate malattie. Cani e gatti sono tra gli animali presi maggiormente in considerazione ma anche cavalli e asini rientrano spesso nei progetti di pet therapy che coinvolgono anche i bambini. L’esperimento lanciato da Careggi è il primo in tutta Italia che coinvolge un reparto importante come quello di Terapia Intensiva.

Ti potrebbe interessare anche:

VIDEO DI GATTINI, STESSI EFFETTI DELLA PET THERAPY?

ORSETTO ROBOT PER PET THERAPY BAMBINI

Photo Credits | Keith Bell / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>