Suicidio assistito, Brittany si è uccisa

di Valentina Cervelli 0

Ha abbandonato la sua vita come aveva deciso, prendendo in contropiede quel cancro che l’aveva condannata a soli 6 mesi di vita dalla sua diagnosi. Se ne è andata così, in silenzio, Brittany Maynard,  proprio come aveva desiderato, attraverso il suicidio assistito.

Il cancro al cervello che ha colpito la ragazza, il glioblastoma multiforme, è uno di quelli che non lascia scampo. Aveva provato a curarsi, ma non c’era stato nulla da fare. E’ stato quando si è persa ogni speranza che in insieme al marito ed alla famiglia si è recata in Oregon dove la dolce morte del suicidio assistito è contemplata ed ha fatto domanda per poterla attuare. E’ morta nel suo letto, tra le braccia dei suoi cari nel giorno che aveva inizialmente preventivato, il 1° novembre. Solo Brittany sapeva quanto un simile passo sarebbe potuto essere difficile da compiere.

Non si è arresa al male, ha semplicemente deciso di battere il cancro sul tempo, scegliendo una morte dignitosa. Alla quale lei ed i suoi cari si sono preparati in questi mesi, vivendo la vita al massimo e facendo il modo tale che la ragazza potesse realizzare la maggior parte dei suoi sogni. Non sono state settimane facili, e la giovane ha alternato giornate buone ad altre caratterizzate da dolori, svenimenti ed attacchi epilettici Qualche giorno fa, come anticipato, aveva fatto sapere tramite l’associazione che l’assisteva, che il giorno della sua dipartita ancora non l’aveva deciso: aveva vissuto dei buoni giorni, voleva tentare di andare avanti.

E’ poi però tornata sulla sua decisione iniziale, con il timore che il tumore le togliesse improvvisamente questa scelta. L’unica che poteva prendere relativa alla malattia che la stava consumando internamente. Ha celebrato l’ultimo compleanno del marito lo scorso 30 ottobre con i suoi cari e poi si è spenta serenamente. Molti forse non comprenderanno la sua scelta, non capiranno perchè non abbia lottato fino all’ultimo a colpi di radioterapia e chemioterapia. Ma Brittany ha vissuto ed è morta come ha desiderato, e questo non le può essere tolto più ormai.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>