Calo del desiderio sessuale maschile: cause, cosa fare e quali rimedi adottare

 
Cinzia Iannaccio
16 giugno 2012
3 commenti

mancanza di dialogo nella coppia Calo del desiderio sessuale maschile: cause, cosa fare e quali rimedi adottare

Anche gli uomini sono soggetti al calo di desiderio sessuale, benché in misura minore rispetto alle donne: resta il fatto che ne soffre almeno una volta nella vita circa il 15-16% del genere maschile ed è uno dei disturbi della vita sessuale più frequenti, soprattutto nel corso di matrimoni o relazioni di lunga durata. La questione è vissuta con uno stress particolarmente intenso: di solito si fa finta di nulla, assolutamente non se ne parla con gli amici e men che meno con la propria compagna e ci si domanda se insieme al calo della libido ci possa essere una ricaduta sulla propria personale mascolinità. Ma quali sono le cause che possono condurre a tutto ciò? E cosa fare per affrontare e risolvere il problema?

Cause del calo del desiderio sessuale maschile

Le cause  della perdita di interesse negli uomini nei confronti del sesso, sono numerose e possono essere molto diverse tra loro: hanno origine da fattori fisici e patologici, ma anche da questioni psicologiche e sociali. Ecco le più frequenti:

  • Disfunzione erettile (o impotenza): di fatto provoca o è correlata a seconda delle cause che la determinano una diminuzione della libido.
  • Ansia da prestazione: è molto frequente e può essere collegata ad un problema di eiaculazione precoce come semplicemente alla qualità della prestazione di per se stessa. In non pochi casi è la pressione stessa delle donne nella richiesta dell’atto sessuale a provocare questo meccanismo di ansia e calo di libido.
  • Stress e autostima sono altre cause frequenti che possono incidere sulle fantasie ed i desideri sessuali: il lavoro, gli impegni quotidiani, problemi economici o di vario tipo non favoriscono la sessualità. In particolare secondo gli esperti se le prestazioni di un uomo in ambito lavorativo sono messe in discussioni, si abbassa il livello di autostima, quale conseguenza di una “pecca” nel ruolo sociale del “maschio”. Il tutto si riversa sulla sfera sessuale, molto improntata sull’autostima maschile.
  • Malattie: numerose le patologie che possono provocare un calo del desiderio, tra queste il tumore, la depressione, le malattie cardiovascolari, l’ipertensione, il diabete, ma anche l’alcolismo o i disturbi della tiroide.
  • I farmaci che possono provocare una calo del desiderio sessuale invece sono alcuni tipi di antidepressivi, tranquillanti, medicinali per l’ipertensione, ma anche sostanze illecite come eroina, cocaina e marijuana che, se usate pesantemente e cronicamente, possono provocare perdita di libido.
  • La qualità del rapporto di coppia

Rimedi per contrastare il calo del desiderio sessuale negli uomini

A seconda delle cause è possibile intervenire con terapie ben diverse tra loro. In caso di disfunzione erettile ad esempio spesso si può intervenire con dei farmaci vasodilatatori, come Viagra, Cialis e Levitra, che migliorano il flusso di sangue al pene. Anche nel caso di altre patologie che hanno effetti negativi sulla sessualità, possono essere trovate delle terapie idonee, mentre se il problema arriva dall’utilizzo di alcuni farmaci, sarà probabilmente possibile parlarne con il proprio medico curante per trovare soluzioni migliori. Se il problema riguarda la coppia, occorre comprendere, magari con l’aiuto di un terapista, come superarlo, o magari semplicemente accettare che la componente sessuale non fa più parte dello specifico rapporto.

Cosa fare e non, contro il calo della libido nel maschio

Un problema comune delle coppie moderne, riguarda la semplicità nello stare insieme: maggiore intimità, non sempre significa migliore vita sessuale. Ovvero stare sempre troppo tempo insieme può diminuire il desiderio sessuale; non pochi uomini inoltre hanno difficoltà ad erotizzare le madri dei propri figli, soprattutto dopo il parto, non perché siano meno belle, ma perché cambiano ruolo. Queste a loro volta sono più stanche perché si dedicano ai bambini e mano a mano il desiderio sessuale si allontana dalla coppia: occorre combattere contro tale tendenza, creandosi degli spazi appositi, parlandone insieme. Il dialogo è il primo passo, sempre: le donne devono saper comprendere che può esserci un momento di deficit nel proprio partner e non vivere subito la questione come una perdita di interesse nei confronti di loro stesse o di un tradimento. Va evitato di mettere l’uomo sotto pressione: non deve fare l’amore per forza, tutto potrebbe peggiorare dal punto di vista emotivo. In altri casi può essere utile raccontarsi le proprie fantasie erotiche ed in altri ancora rivolgersi ad un terapista: sempre e comunque il problema non può e non deve essere sottovalutato, va affrontato e superato.

Foto: Thinkstock

Lista Commenti
  • Pingback: I sintomi dello stress da non trascurare | MedicinaLive

  • franco villa

    Buongiorno, pongo una domanda in quanto mi sto preoccupando. Ultimamente mi sono separato e la persona che mi sta frequentando desidera fare l’amore ma ho paura di non soddisfarla. Ho provato anche con viagra da 100mg ma gli stimoli sembrano spenti. penso si tratti più di un blocco psicologico e che vorrei superare ma non so come. potete darmi suggerimenti.
    Grazie

    • Cinzia Iannaccio

      Non siamo medici e quindi la ns opinione è piuttosto relativa: dovrebbe valutare la sua sensibilità ad altri stimoli. Se ci sono, c’è probabilmente il blocco psicologico che lei dice, ma se non ci sono magari potrebbe esserci un disturbo fisiologico. In ambedue i casi perché non fare una visita specialistica? In questo periodo ci sono anche iniziative specifiche..puoi fare anche consulti online,…vedi qui ad esempio…http://www.androlife.it/

  • Pingback: Testosterone basso uomo: che fare, quali rimedi? Andrologo risponde | MedicinaLive

  • Pingback: Testosterone basso nell’uomo: 8 cose da sapere (foto) | MedicinaLive

  • Pingback: 10 consigli per combattere il calo del desiderio (FOTO) | MedicinaLive

  • arybi

    Ho 45 anni. sto con una ragazza di 30. Negli ultimi tempi mi sono accorto di avere un calo del desiderio sessuale. Ma solo con lei. Nonostante sia me lo lasci dire ben attrezzata fisicamente. Nei rapporti intimi comunque non ho problemi erettivi. Anzi!…é solo calo della libido. (NB.: Ho l’ipertensione e prendo medicinali per questo e sono un soggetto ansioso e sottoposto a stress quotidiano per problemi soprattutto lavorativi ed economici). Che rimedio naturale senza controindicazioni mi può suggerire? Grazie.