Tappi di cerume, cosa sono e come porvi rimedio

 
Salvina
2 settembre 2008
6 commenti


Archiviate le ferie estive si torna al lavoro e ai ritmi di sempre. A volte però, insieme al piacevole ricordo delle giornate di relax trascorse in riva al mare, dalle vacanze portiamo anche qualche sgradevole souvenir legato al nostro stato di salute. Il tappo di cerume può essere uno di questi. Ma di cosa si tratta esattamente? E come possiamo rimediare a questo spiacevole inconveniente?

I cosiddetti tappi di cerume si formano nella parte esterna dell’orecchio e sono dovuti all’accumulo di una sostanza prodotta dall’orecchio stesso, il cerume appunto, all’interno del condotto uditivo.

Si tratta di un disturbo molto frequente al temine delle vacanze estive poichè i ripetuti bagni al mare o in piscina ne favoriscono l’insorgenza, ma può manifestarsi anche come conseguenza di un forte raffreddore.

Più precisamente, il cerume è una sostanza di colore giallastro prodotta da cellule specifiche presenti all’interno del condotto uditivo che normalmente ha una funzione protettiva ed emolliente e, poichè tende a defluire verso l’esterno, aiuta a mantenere l’orecchio pulito.

Quando la presenza di cerume è eccessiva questo smette di defluire come dovrebbe verso l’esterno e comincia ad accumularsi all’interno del condotto uditivo dando luogo all’ostruzione.

Spesso la presenza di tappi di cerume causa fastidi come lievi problemi di udito, che risulta ridotto ( i suoni si percepiscono ovattati), ronzii e dolore. Tuttavia non si tratta di un disturbo grave.

Anche quando la riduzione dell’udito (si parla in questo caso di ipoacusia ostruttiva) è notevole si tratta di un disturbo transitorio.

Infatti tutti i fastidi legati alla presenza di un tappo di cerume possono essere risolti mediante la rimozione dello stesso che però si consiglia di far effettuare da un medico otorinolaringoiatra, che, oltre a condurre una visita accurata dell’orecchio, potrà estrarre il tappo avvalendosi di tecniche sicure e indolori.

Gli esperti sconsigliano quindi il ricorso a metodi fai da te e, a scopo preventivo, l’uso di cotton fioc per la pulizia quotidiana delle orecchie a meno che non ci si limiti a utilizzarli per la parte esterna dell’orecchio e non vengano spinti troppo in profondità se proprio li si vuole utilizzare anche per la pulizia della parte interna.

Lista Commenti
  • nunzio

    come risolvere il problema dei tappi di cerume nei bambini. mia figlia ha 4 anni ho leveto 3 volte i tappi di cerume ad oggi gli sono rivenuti. respira male russa un po di notte è sempre chiusa con il naso è vero levando sempre i tappi con la siringa si puo abbassare l’udito mi puoi far sapere grazie lo portata a 7 otorini mi hanno risposto che i tappi non sono una malattia ma io in 2 anni gli lo levati 4 volte

  • Marco

    a che serve un articolo che consiglia unicamente di andare dal dottore? Normalmente è quello che già uno fa in assenza di altre informazioni. Con qualche precauzione è una normale operazione fai-da-te. Perchè non spiegarla?

  • Cerumotto

    I tappi di cerume sono una conseguenza di una infiammo dei seni paranasali @ nunzio:

  • The punisher

    Marco wrote:

    a che serve un articolo che consiglia unicamente di andare dal dottore? Normalmente è quello che già uno fa in assenza di altre informazioni. Con qualche precauzione è una normale operazione fai-da-te. Perchè non spiegarla?

    Perchè evidentemente genera visite e questo è un sito un poco farlocco

  • Pingback: Come capire se il cane ha il mal d’orecchie e cosa fare | Tutto Zampe

  • valeria

    la mia nipotina che ora ha dodici mesi,presenta sin dalla nascita una difficoltà uditiva all’orecchio destro.Visitata più volte é emerso che in quest’orecchio pare vi sia un tappo di cerume.La bimba infatti sembra essere infastidita da questo tappo perchè spesso si tocca e si batte l’orecchio con la manina. l’unico consiglio dato dai medici é quello di applicare dell’olio.Mi domando, ma non é proprio possibile intervenire in modo più risolutivo?Grazie se qualcuno mi può dare qualche suggerimento onde poter risolvere questo inconveniente.

    • Cinzia Iannaccio

      La cosa che posso dirti è che vanno evitati i pericolosi coni di cera da bruciare. Se c’è un tappo di cerume un olio emolliente è l’ideale. Ne esistono in commercio e poi si stolgono con la doccia. In genere ad un adulto dopo l’inserimento di tale olio si procede meccanicamente con uno spruzzo di acqua tiepida fatta con un sirnigone. La pressione toglie viail tappo. In un bambino non credo sia fattibile, soprattutto a livello domestico (anche a mio marito che ne è soggetto lo fa sempre l’otorino), perché possono lesionarsi le parti interne.

  • Pingback: Come evitare il cattivo odore nel furetto | Tutto Zampe

  • Pingback: I benefici effetti del mare a chi va sott’acqua | MedicinaLive - MedicinaLive