leonardo.it

Intestino irritato, colite ulcerosa, morbo di Crohn e diverticoli

 
liulai
19 dicembre 2008
13 commenti

Siete fanatici della pulizia? Attenti al vostro intestino. Pare, infatti, che un eccesso di igiene (nello stile di vita, negli alimenti) possa essere all’origine di importanti patologie quali la colite ulcerosa o il morbo di Crohn. Un’altra ‘chicca’ riguarda il fumo. Che, a quanto pare, aumenta il rischio di ammalarsi di morbo di Crohn, ma (e qui sta la vera novità) protegge dalla colite ulcerosa. Tanto che la sua cura prevede l’uso di cerotti o gomme alla nicotina. E, ancora, a volte le sue pareti si contraggono con troppa forza. O, al contrario, sono troppo rilassate (colon irritabile e stitichezza). Oppure, al suo interno, si formano delle tasche (i diverticoli) che col tempo si ulcerano (diverticolosi).

 I sintomi con i quali questi disturbi si manifestano sono tanti. Stitichezza (meno di due evacuazioni alla settimana) o diarrea. A volte dolore, nausea, vomito o febbre. E, nei casi più importanti, secrezione di muco e sangue. Di solito durano pochi giorni, e poi passano. A volte, invece, si ripresentano (magari dopo periodi di relativo benessere) per cessare di nuovo dopo poco tempo. Sono le cosiddette malattie intestinali croniche (colon irritabile, colite ulcerosa, diverticolosi).

 Quelle che non guariscono, ma che è possibile tenere sotto controllo. Magari con cure quali i cosiddetti “probiotici“. In buona sostanza, uno yogurt decisamente super che contiene alte concentrazioni di fermenti lattici vivi, capaci di modificare lo stato della flora batterica diventando una vera protezione a tutto vantaggio dell’intestino. Oppure probiotici sono anche disponibili sottoforma di integratori reperibili in farmacia.

Ecco un elenco delle principali patologie infiammatorie che colpiscono l’intestino. Colon írritabile è un disturbo funzionale (non esistono cioè alterazioni anatomiche tali da giustificarne la presenza) dovuto a un’attività disordinata della muscolatura intestinale. Colpisce soprattutto le donne. I sintomi sono: episodi ripetuti (e ciclici) di diarrea alternati ad altri in cui si manifesta invece stitichezza. Dolore, gonfiore addominale. A volte anche mal di schiena, palpitazioni, stanchezza, meteorismo. La causa non si conosce ancora, anche se, oggi, si pensa che possa insorgere a seguito di un processo infettivo (provocato da parassiti) che rende l’intestino particolarmente debole. La terapia prevede l’assunzione di farmaci antispastici (per regolare e diminuire le contrazioni) e dei sopra citati probiotici.

 Colite ìnfettiva è un’infiammazione dell’intestino causata da virus o batteri (salmonella, ameba, sighella). Ci si può infettare recandosi in Paesi dove l’igiene non è particolarmente curata. Soprattutto se non si rispettano le più elementari regole igieniche (lavare le mani dopo essere stati in bagno, non toccare oggetti sporchi, non mangiare verdura o frutti di mare crudi, non bere acqua del rubinetto, non mettere ghiaccio nelle bevande). I sintomi? Sono diarrea, muco e sangue nelle feci. Si manifesta in forma acuta, e passa una volta eliminato l’agente infettivo.

Le forme batteriche si curano invece con gli antibiotici. Se la causa è invece un virus, allora non resta che aspettare che l’infezione abbia fatto il suo corso (non esiste infatti la possibilità di vaccinarsi). Nel frattempo si può intervenire con degli antinfiammatori che tengono a bada le manifestazioni più importanti. Bisogna anche bere molto (soprattutto liquidi zuccherati per ripristinare quelli persi con la diarrea) e seguire una dieta molto leggera (da programmare con l’aiuto del medico).

 Diverticolosi/ diverticolite è un’alterazione anatomica che causa la formazione di piccole ernie (diverticoli) lungo le pareti dell’intestino. Questa malattia è, in genere, asintomatica. A volte, però, le ernie si infettano, si infiammano e cominciano a sanguinare dando vita a una forma acuta chiamata diverticolite. La causa: le pareti dell’intestino si muovono in maniera scoordinata, dissociata. Questo fa aumentare la pressione con conseguente estroflessione della mucosa intestinale. Si cura con gli antibiotici (che eliminano l’infezione), con il riposo e la sospensione (per un giorno o due) dell’alimentazione. Nelle forme più gravi si può anche arrivare all’asportazione della parte dell’intestino interessata dall’infezione. La diverticolite (come la maggior parte dei fatti acuti) si può curare ed eliminare. La diverticolosi, invece, è un’alterazione cronica dalla quale è impossibile guarire.

Articoli Correlati
YARPP
Morbo di Crohn, la storia del campione Drake Diener

Morbo di Crohn, la storia del campione Drake Diener

In campo lo chiamano “l’uomo dell’ultimo tiro”, quello a cui affidare il lancio decisivo di una partita, eppure da quasi 10 anni convive con il morbo di Crohn, una malattia […]

Colite, cosa mangiare?

Colite, cosa mangiare?

Chi soffre di colite o sindrome del colon irritabile sa bene quanto sia importante una dieta adeguata. Si tratta, infatti, di un disturbo che causa dolori addominali, stitichezza alternata ad […]

Colite ulcerosa

Colite ulcerosa

Colite ulcerosa La colite ulcerosa è una forma di malattia infiammatoria cronica intestinale che colpisce l’intestino crasso (colon) ed il retto. CAUSE: La causa della colite ulcerosa è sconosciuta. Essa […]

Morbo di Crohn, uso regolare di aspirina aumenta il rischio

Morbo di Crohn, uso regolare di aspirina aumenta il rischio

L’uso regolare di aspirina aumenta il rischio di insorgenza di morbo di Crohn fino a 5 volte. E’ quanto afferma un recente studio della University of New Anglia (UEA). Occhio […]

Scoperti i geni responsabili della colite ulcerosa

Scoperti i geni responsabili della colite ulcerosa

Gli studi effettuati finora sulla colite ulcerosa ci facevano capire cos’era e come si curava, ma ciò che la causava rimaneva ancora in parte avvolto nel mistero. Oggi una ricerca […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1moreno

    salve,,,mio fratello e’ stato operato urgentemente pensando fosse appendice..ma quando le sonde hanno esplorato si sono accorti che nn era appendice e che il colon era rosso come un peperone….e che lo stomaco era pieno di liquido….hanno detto che hanno solo fatto un lavaggio generale, dal momento che nn era appendice…
    ha fatto la tac….e la coloscopia….e i medici hanno la diagnosi: morbo di crohn..
    ero ignorante in materia …mi sto interessando all’argomento e alla malattia..come potete aiutarmi?monica

    16 ott 2009, 23:02 Rispondi|Quota
  • #2Elisa

    ciao, anni fa stavano per operare anche me! giusto x accertarsi che non fosse davvero appendicite a darmi forti coliche, ves alta globoli bianchi in assetto da guerra con conseguenti ricoveri d’urgenza, o magari il morbo di crhon nella parte esteriore dell’intestino!!! Fai attenzione ci sono medici che ti considerano una cavia da laboratorio o un trampolino per fare successo e a me è successo di averci a che fare! Comunque a parte lo sfogo ti consiglio vivamente di rivolgerti al Prof. Enrico Roda Ospedale S.Orsola Bologna rep.Gastroenterologia(mia mamma ne è venuta a conoscienza pochi giorni prima della mia x fortuna mai avvenuta operazione) mi ha rimesso al mondo.Se sei interessata e non lo conosci ancora fammi sapere, ti posso dare i numeri di telefono!

    20 ott 2009, 14:33 Rispondi|Quota
  • #3Lucy

    @ Elisa:
    Ciao Elisa,

    Ieri ho saputo di avere il Morbo di Crohn….!!!! Posso avere il numero di telefono del Prof. Enrico Roda?
    Sai se viene consigliata una dieta specifica?
    Grazie infinite….Lucy (Firenze)

    5 nov 2009, 14:27 Rispondi|Quota
  • #4elisa

    @ Lucy:
    ciao Lucy, ce l’ho a casa, ora sono al lavoro, domani te lo scrivo.
    Ely

    5 nov 2009, 14:38 Rispondi|Quota
  • #5elisa

    @ Lucy:
    ciao numeri prof.Roda per prendere appuntamento
    in Ospedale dal lun. al ven. dalle 10 alle 12: 051/391693 051/6363276
    Ambulatorio lun e giov. pomeriggio 051/582737

    Buona fortuna. Ciao Ely

    6 nov 2009, 12:24 Rispondi|Quota
  • #6Lucia

    @ elisa: Ciao, Elisa
    da circa un mese mia nipote di 12 anni è in ospedale,aveva dolori di pancia con diarrea e febbre, con le analisi che avevano fatto prima ,i medici dicevano forse era una gastroenterite, e lanno curata con antibiotici ,però la febbre gli veniva quasi tutte le sere. Adesso sta quasi meglio però? gli anno voluto fare anche una colon scopia poveretta con tutti i dolori che gli anno fatto sentire, E ora dicono che forse si tratta del Morbo del crohn…vorrei un tuo parere, pensi che faccio bene a chiedere il parere di un altro medico? magari al prof.Enrico Roda.
    Grazie infinite…Lucia. (FE)

    18 mag 2010, 19:34 Rispondi|Quota
  • #7firdaous

    mia madre prende un tipico farmaco chiamato ASACOL , ormai è gia’ da tre anni che lo prende ma non ha fatto nessun’ effetto; continua ad avere dei dolori all’ intestino tenue e al colon, ma il medico continua a dirle che deve continuare a mengiare regolarmente ma contiunua sempre a sentire dei dolori.Vorrei che mi consigliaste un medico di Torino visto che provengo da li. Comunque aspetto una risposta Lucy con affetto Firdaous.

    16 gen 2011, 20:16 Rispondi|Quota
  • #8Angelo

    Ciao a tutti, Firdaous anche io sono di Torino e anche io sono in cerca di uno speialista. Io ormai da 3 anni mi sono accorto di avere i diverticoli, ho avuto gia vari attacchi acuti con vari ricoveri d’urgenza. La mia paura e che al prossimo attacco di sicuro mi dovranno resettare la parte infetta dell’intestino….Qualcuno conosce qualche specialista..??
    Grazie….buona giornata a tutti

    28 feb 2011, 10:27 Rispondi|Quota
  • #9Mirella

    Per tutti i malati di morbo dichron e colite ulcerosa consiglio di consulare il sito di AMICI Associazione malattie intestino croniche infiammatorie, lì potete trovare la soluzione ai vostri problemi

    6 giu 2011, 14:10 Rispondi|Quota
  • #10alex

    ciao, io invece sono delle Marche, da 5 mesi ho una sensazione permamente di gonfiore addominale che non passa quasi mai , certe volte sembra minore, certe volte decisamente maggiore sembra di scoppiare, ma non passa mai, i medici mi hanno prescritto degli antispastici e ho preso varie cose alternative come Mylicon gas, carbone vegetale, etc..ma non passa comunque, sapete il numero di un buon medico nelle Marche?

    1 ago 2011, 00:16 Rispondi|Quota
    • #11Cinzia Iannaccio

      Spero qualcuno ti dia delle indicazioni utili. Nelle Marche non ne conosco, ma ricorda che il rapporto medico-paziente è sempre molto soggettivo: uno bravo per me potrebbe non esserlo x te e viceversa. Piuttosto. Il Milicon ed il carbone vegetale sono rimedi abbastanza leggeri a me sono bastati un paio di volte che ho avuto questo disturbo, anche se poi il medico mi ha prescrisso un medicinale un pochino più forte (non ricordo quale) forse uno dei tuoi antispastici…..ma prima di tutto hai cambiato la tua alimentazione? Hai provato a fare un pochino di moto? E soprattutto, ti hanno fatto fare qualche test per una diagnosi precisa? Mi sa di no, altyrimenti non cercavi un altro medico……;) Aggiornaci se vuoi. Le tue info potrebbero essere utili per altri lettori.

      7 ago 2011, 17:46 Rispondi|Quota
  • #12Giorgia

    Ciao anch io soffro d morbo d chron da otto anni ho fatto molte cure ora faccio humira una volta a settimana dopo peggioramento malattia da giorni ho dolorifici schiena nella parte bassa nn si se possa essere collegato

    8 dic 2012, 00:29 Rispondi|Quota
    • #13Cinzia Iannaccio

      @Giorgia:
      Ciao, noi non siamo medici, penso che il medico che ti segue può sicuramente darti la risposta che cerchi.

      9 dic 2012, 18:26 Rispondi|Quota