Bilirubina alta, cause sintomi e cosa mangiare

 
Marco Mancini
16 settembre 2011
3 commenti

Elevati livelli di bilirubina negli adulti possono causare una condizione chiamata ittero. L’ittero è una condizione per cui la parte bianca degli occhi e la pelle diventano gialli. A dir la verità, quando questo valore viene riscontrato, non è immediata la diagnosi su una malattia specifica perché ci sono centinaia di condizioni mediche che possono provocare elevati livelli di bilirubina negli adulti.

Cause della bilirubina alta

Ovviamente ce ne sono alcune più comuni di altre, ma a seconda di quale viene diagnosticata, cambia anche la terapia. La causa più comune è sicuramente l’epatite, una condizione che si verifica quando il fegato si infiamma. A seconda del tipo di epatite (ce ne sono di 5 tipi) cambiano le cause che in generale derivano dall’aver ingerito cibo o acqua contaminata o a causa dell’abuso di alcool. Tutte le forme di epatite si possono curare, e a seconda dello stadio in cui viene rilevata, aumentano o diminuiscono le possibilità di guarigione.

Altre cause abbastanza comuni di bilirubina alta possono essere un ematoma, o livido, cioè quando il sangue si accumula in una zona specifica e della pelle e, nel processo di guarigione, si attraversa anche la fase in cui c’è bilirubina alta che può causare il colorito giallastro della pelle; mononucleosi, una malattia virale altamente contagiosa che si trasmette attraverso la saliva, e che nella maggior parte dei casi guarisce da sola, l’importante è che il paziente sia ben idratato e riposato; sepsi, un’infezione del sangue che può essere fatale se non curata adeguatamente e tempestivamente con antibiotici. Il sangue infetto eleva a dismisura i livelli di bilirubina e fa comparire il colorito giallo; sindrome di Gilbert, una malattia ereditaria che favorisce l’ittero; e l’anemia falciforme o altri tipi di anemia, un’altra malattia ereditaria del sangue inguaribile e che limita la vita del paziente, ma può essere alleviata con trapianti di midollo osseo. Quest’ultima però è una causa più rara rispetto alle altre.

Rimedi per la bilirubina alta

A seconda della causa di questa condizione, variano anche le terapie. In caso di epatite A, mononucleosi, ematoma lieve e sindrome di Gilbert, il paziente non deve fare assolutamente nulla. E’ bene solo riposarsi e idratarsi correttamente. In caso di altre condizioni più gravi, bisogna farsi visitare dal medico perche le altre forme di epatite e l’anemia hanno bisogno di cure, e specialmente quest’ultima rischia di essere fatale se non trattata.

Dieta per la bilirubina alta

A volte può essere consigliata una dieta particolare per favorire un’accelerazione della guarigione. In questo caso essa può riguardare frutta e verdura fresca, cibi molto liquidi, ricchi di vitamine e selenio e senza grassi e oli come i sottaceti. Attenzione però a non cadere nell’errore di affidarsi ad una dieta vegetariana. Le proteine della carne, soprattuto quella magra, possono servire al corpo anche quando state bene, figuriamoci se siete malati. E’ importante non mangiare cibi elaborati e sostanze che possono fare affaticare il fegato come l’alcool o il fumo. Può anche essere utile esporsi alla luce ultravioletta.

Sindrome di Klein-Levin, a Londra adolescente dorme per giorni
Le feci del neonato e del bambino

[Fonti: ehow; tandurust]

Articoli Correlati
YARPP
Bilirubina alta, diabete e svenimento, che fare? Risponde esperto

Bilirubina alta, diabete e svenimento, che fare? Risponde esperto

Molto spesso ci troviamo di fronte a sintomi anomali e a quadri clinici complessi, senza riuscire a comprendere a fondo cosa provoca lo stato di malessere di un nostro caro. […]

Ferritina alta: cosa mangiare

Ferritina alta: cosa mangiare

L’iperferritinemia o più semplicemente la ferritina alta è una malattia correlata al sovraccarico di ferro nel sangue. Le cause possono essere diverse, dalle alterazioni metaboliche agli stati infiammatori acuti e […]

Ferritina alta: cause, sintomi, valori e cosa fare

Ferritina alta: cause, sintomi, valori e cosa fare

La ferritina alta o più precisamente iperferritinemia è una patologia correlata al sovraccarico di ferro nel sangue. La ferritina, infatti, è la proteina deputata all’immagazzinamento del ferro necessario al nostro […]

Sideremia alta, cause, sintomi e cosa fare in gravidanza

Sideremia alta, cause, sintomi e cosa fare in gravidanza

La sideremia è la concentrazione di ferro presente nel sangue. Questo particolare minerale non è libero nella circolazione ma legato in parte ad una proteina specifica chiamata transferrina, in parte […]

Glicemia alta: valori, sintomi, rischi e cosa mangiare

Glicemia alta: valori, sintomi, rischi e cosa mangiare

La glicemia alta o iperglicemia è una condizione pericolosa in cui le concentrazioni di zucchero (glucosio) nel sangue superano i livelli medi ottimali. La condizione contraria è invece l’ipoglicemia. Il […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Nicola

    “Le proteine della carne, soprattuto quella magra, possono servire al corpo anche quando state bene, figuriamoci se siete malati.”
    Questa è una concezione ormai obsoleta, e mai dimostrata, dell’alimentazione.

    Le proteine della carne non sono necessarie, ormai è stato dimostrato infinite volte (basta qualche ricerca su Nature ad esempio) che le proteine della carne non portano nessun beneficio intrinseco, gli amminoacidi che ne derivano sono identici a quelli vegetali.
    Le proteine c.d. “nobili” della carne sono un’invenzione…

    I vantaggi di una dieta vegetale ben bilanciata sulla salute sono ormai evidenti e riconosciuti universalmente (dall’onu ai ministeri della salute di tutti i paesi occidentali), e sono di gran lunga superiori a quelli delle superstizioni dominanti di mercato come questa delle proteine della carne :P

    Un consiglio come questo – su un sito che pretende di essere autorevole – è soggettivo, antiquato, sbagliato e pericoloso.

    Non voglio approfondire la tematica in un commento, internet è piena di fonti molto più autorevoli e precise di me (ad es tutte le principali riviste scientifiche internazionali), né fare polemica con l’autore… l’intenzione è solo quella di avvertire i lettori che questo consiglio è una bufala.
    Basta poco per informarsi autonomamente.

    8 lug 2012, 02:30 Rispondi|Quota
    • #2Radioattivo

      @Nicola:
      Ormai è obsoleto mangiare vegetariano se mai!!! Tutti gli studi dimostrano importanti carenze alimentari, che devono essere sopperite con integratori, per non parlare poi degli ormoni che servono allo sviluppo e mantenimento che andrebbero a zero creando scompensi in ciò che la natura ha creato miliardi di anni fa. Poi se si crede di essere più furbi della natura…
      Credo che sei indietro e parecchio, un pò come frotte di gente asseriva che il colesterolo fa male, adesso dopo 60 anni tutti a dire l’esatto contrario… non è il colesterolo ad intasare le arterie ma tutto il resto. Il Colesterolo è fonte di vita, se non ci fosse saremo morti.

      23 mar 2013, 19:37 Rispondi|Quota
  • #3marco

    Radioattivo sei uno spasso ahahah :-):-):-)

    23 mar 2014, 15:12 Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Transaminasi alte, cause, sintomi e cure | MedicinaLive
  2. Bilirubina alta, diabete e svenimento, che fare? Risponde esperto | MedicinaLive