Raffreddore, un aiuto dallo zinco

 
Paola
16 febbraio 2011
Commenta

raffreddore Raffreddore, un aiuto dallo zincoSe siete ancora a letto con l’influenza, o già in piedi, ma sempre tormentati dal raffreddore, uno dei sintomi per eccellenza delle sindromi da raffreddamento, e non solo, potrebbe interessarvi sapere che gli integratori di zinco, tanto contestati in efficacia, sono stati promossi dalla Cochrane Library come un valido rimedio contro il disturbo.

Pare infatti che lo zinco rappresenti un alleato per liberare più in fretta il naso, accorciando la durata del fastidiosissimo raffreddore. Sulla rivista di divulgazione scientifica sono stati revisionati ben 15 studi, tutti incentrati sulle migliori terapie per combattere il raffreddamento, per un totale di pazienti coinvolti pari a 1.360 persone.

Dal riscontro dei risultati si è evinto come lo zinco, che si tratti di compresse, sciroppi piuttosto che di pastiglie, è efficace contro il raffreddore, a patto che lo si assuma entro un giorno dalla comparsa dei primi sintomi.
Chi assume integratori a base di zinco ha maggiori probabilità di guarire completamente entro sette giorni dall’inizio del disturbo rispetto ai pazienti che non ne fanno uso. Lo zinco renderebbe, inoltre, più immuni i bambini dal raffreddore.

Gli esperti, tuttavia, si mantengono piuttosto cauti e ricordano che la panacea contro il raffreddore non esiste. Da anni, ad esempio, si è acceso un dibattito sulla validità, più o meno accertata e contestata, della vitamina C. E anche sullo zinco erano già stati realizzati degli studi nel lontano 1984, ed una revisione sempre della Cochrane Library che risale al 1999.
Tutte

rafforzano gli elementi di prova a favore dello zinco come trattamento per il raffreddore comune. Tuttavia al momento è ancora difficile stabilire una raccomandazione per tutti perché non sappiamo molto circa la dose ottimale, la formulazione o la durata del trattamento, spiegano i ricercatori.

Quel che appare certo è che il raffreddore è tutt’altro che un disturbo banale, dal momento che causa il 40% delle assenze dal lavoro e molti giorni di scuola persi. Diminuire i sintomi della costipazione nasale potrebbe dunque essere una soluzione non solo per la salute ma anche in termini di guadagno di tempo.

Articoli correlati:

Raffreddore, cause e rimedi naturali

Raffreddore: rimedi naturali o farmaci

Il raffreddore nel gatto

[Fonte: Asca]

Articoli Correlati
YARPP
Zinco e ferro per superare gli esami di maturità

Zinco e ferro per superare gli esami di maturità

Per superare a pieni voti gli esami di maturità, cari ragazzi, bisogna fare scorte di zinco e ferro. La carenza di questi Sali minerali, infatti, può influire negativamente sulle prestazioni […]

Rimedi naturali e veloci per combattere il raffreddore

Rimedi naturali e veloci per combattere il raffreddore

Se inizi a tirare su con il naso, starnutisci e magari ti brucia la gola, vuol dire che il raffreddore è arrivato. L’aria secca, ma anche il fumo, compreso quello […]

Raffreddore, estratto di echinacea inefficace

Raffreddore, estratto di echinacea inefficace

Sui rimedi naturali, la letteratura scientifica si divide. E’ il caso dell’estratto di echinacea, utilizzato comunemente per contrastare, senza ricorrere all’uso di farmaci, i fastidiosi sintomi del raffreddore. Un recente […]

Ansia e dolore cronico, un aiuto dallo sport

Ansia e dolore cronico, un aiuto dallo sport

Alcune patologie, anche gravi, come la fibromialgia, i tumori, la sclerosi multipla ed alcuni problemi cardiovascolari, comportano al paziente, non solo i dolori causati dalla malattia, ma anche un costante […]

Raffreddore, cause e rimedi naturali

Raffreddore, cause e rimedi naturali

L’estate volge al termine. Il ritorno a scuola, l’aria più fresca e le foglie che si colorano d’autunno sono tutti segni evidenti ed inevitabili della fine della bella stagione. Ma […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento