Bambino con raffreddore perenne, allergia?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Il bambino ha raffreddore perenne? E’ probabile che si tratti di allergia. Alcune piante sono presenti tutto l’anno, ma è più probabile che un’allergia perenne sia dovuta ad altri fattori (indoor) come gli acari della povere, la muffa o i peli e la saliva di animali domestici. Che fare?

Bambino con raffreddore tutto l'anno, allergia

Cercare di capire con il tuo pediatra di fiducia, quando si manifestano i sintomi in modo più marcato e fare dei test specifici è il primo passo, insieme ad una visita completa per procedere ad una diagnosi . L’allegologo è il medico di riferimento ed i test per le allergie in questi casi sono in genere cutanei. In un’unica seduta si possono analizzare vari allergeni: non sono dolorosi. Si tratta di mettere a contatto con la pelle (lievemente sotto cute, con un graffietto) una forma purificata di allergene. Se la parte si gonfia (con una bollicina rossa, nulla di più), vuol dire che c’è un’allergia.Questo effetto passa nell’arco di un’oretta.

Una volta avuta la diagnosi di un’alergia indoor la prima cosa da fare è ridurre l’esposizione agli allergeni. Come? In caso di allergia agli acari della polvere passando l’aspirapolvere spesso, togliendo la stessa sui mobili con un panno umido, impiegando biancheria da letto anti acaro. Utile anche togliere dalla stanza del bambino tappeti, moquette e peluches.

Per le muffe sarà utile impiegare un deumidificatore ed un depuratore d’aria,

Gli animali non dovrebbero soggiornare nella camera del bimbo ed anche aspirare i loro peli è cosa buona.
Se tutto questo non basta, sotto consiglio medico, è possibile somministrare al bambino farmaci in grado di ridurre i sintomi di allergia: decongestionanti, antistaminici e steroidi spray nasali.

In taluni casi si può risolvere l’allergia con l’immunoterapia, che può aiutae il bambino a desinsibilizzarsi dall’allergene.

 

 

Leggi anche:

 

Photo Credit | Thinkstock