Bruciore di stomaco, colpisce il 20% degli italiani

di Tippi 0

Il 20% degli italiani soffre di bruciore di stomaco, con prevalenza di donne, un disturbo fastidioso, che mina la qualità della vita. Da oggi, per imparare a riconoscere i sintomi e avere suggerimenti utili su come combatterlo, si può visitare il sito Osservatorio bruciore di stomaco, che si avvale della collaborazione di esperti in diverse aree, come gastroenterologi e dietisti.

Come spiega Vincenzo Savarino, Professore ordinario di Gastroenterologia presso il dipartimento di Medicina interna e specialità mediche della facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli studi di Genova:

La pirosi gastrica, conosciuta anche come bruciore di stomaco, è il sintomo gastrointestinale più frequente nelle popolazioni del mondo occidentale. Il sintomo classico è la sensazione di bruciore nella parte alta mediana dell’addome. Frequentemente, il bruciore tende a irradiarsi verso l’alto in sede retro-sternale e arrivare talora fino al collo. In questi casi, il sintomo diventa abbastanza tipicamente espressione della presenza di una malattia da reflusso gastroesofageo. Esso può essere scatenata dai pasti e da particolari atteggiamenti posturali, per esempio chinarsi in avanti, o dai bruschi incrementi della pressione endoaddominale.

La pirosi gastrica, come avvertono gli esperti, è fonte di disturbi correlati. Nel 66% dei casi, infatti, interferisce con il riposo notturno, nel 37% dei casi, invece, costringe a eliminare dalla dieta particolari cibi e bevande e nel 22% obbliga a rinunciare a eventi ricreativi e sociali. Per questo motivo è nato l’Osservatorio, che si propone di offrire consigli e approfondimenti su come gestire il bruciore di stomaco nella quotidianità. Inoltre, l’Osservatorio, analizzerà anche il ruolo delle abitudini alimentari, che non sono la causa principale della pirosi gastrica, ma alcuni cibi possono essere dannosi.

Le cattive abitudini alimentari, e le combinazioni dietetiche, infatti, possono favorire il bruciore di stomaco, come i cibi piccanti, le spezie, che determinano un aumento della secrezione gastrica irritando la parete dello stomaco. Sono consigliati, invece, yogurt, carni bianche, pesce e verdure cotte.

Articoli correlati:

Bruciore di stomaco
Bruciore di stomaco, la dieta per farlo passare più in fretta
Pirosi gastrica in gravidanza

Fonte: Agi Salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>