Nip/Tuck e l’ansia degli impossible bodies, la chimera di un corpo chirurgicamente perfetto

di Paola 1

The Swan”,“I Want a Famous Face”, “Dr. 90210” “Extreme Makeover” “Nip/Tuck”. Questi sono alcuni dei programmi televisivi che hanno preso in esame, e promosso, i vantaggi della chirurgia plastica negli ultimi anni. Julie Albright, docente alla University of Southern California ritiene che questi show spingano le donne a rivolgersi sempre di più al bisturi pur di conformarsi ad una maggiore definizione di bellezza, risultato che è sempre più difficile da raggiungere:

La pratica di rifarsi ora ha una visibilità incredibile, che ha portato ad una altrettanto incredibile accettazione degli interventi come soluzione, che ha portato ad una incredibile pressione per le donne, disposte a tutto pur di migliorare il loro aspetto.

Si consideri che, secondo l’American Society for Aesthetic Plastic Surgery:

  • Il numero di diciottenni che ha subìto un intervento di chirurgia plastica al seno è quasi triplicato dal 2002 al 2003.
  • Vi è stato un 444% di aumento di interventi chirurgia plastica dal 1997 ad oggi.
  • Oltre il 90% di tutti gli interventi di chirurgia plastica viene eseguita sulle donne.
  • Gli americani hanno speso circa 12,4 miliardi di dollari in procedure estetiche e cosmetici nel solo 2006

Lo studio della Albright intitolato non a caso Impossible bodies ha preso in analisi 662 studenti universitari di Los Angeles e Buffalo, intervistandoli sulle loro abitudini e sulla visione che avevano del proprio corpo e aspetto fisico.

Lo studio, recentemente pubblicato sul Configurations Journal della Johns Hopkins University Press, ha  dimostrato che le donne guardano questi programmi televisivi più degli uomini e più li guardano più sono suscettibili di sentirsi in ansia relativamente ai difetti estetici del loro corpo. Una donna con il seno rifatto viene associata ad una donna di successo nell’immaginario comune. Come spiega la stessa Albright:

Le donne vengono proiettate verso il potere e lo status di accesso è attraverso il loro aspetto. Prima le donne potevano acquistare una borsa di Louis Vuitton per mostrare il loro ‘status.’ Ora potrebbero acquistare nuovi seni come un segno del loro successo. L’obiettivo della chirurgia plastica, così come è intesa in  questi show, è quello di rendere le donne più belle e sottolineare l’insoddisfazione che le donne hanno dei loro corpi.

Ma avere un corpo perfetto con la chirurgia plastica è davvero una mission impossible, almeno secondo la Albright. Il rischio è forse quello di ritrovarci un giorno tutti perfetti, tutti così terribilmente privi di difetti e…uguali, in un appiattimento della bellezza privo di paragoni storici.

Commenti (1)

  1. Non so se tutti quei interventi che guardavo da Nip/Tuck esistono davvero?
    Certi facevano impressioni.

    —————–
    http://www.renovar.it/chirurgia-estetica/chirurgia-corpo/66-dermolipectomia-addominale.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>