Formicolio dita mano sinistra, destra e gambe: cause e cosa fare

di Ivan Zilla Commenta

Il formicolio – in gergo medico “parestesia” – è una fastidiosa sensazione che comporta un’alterazione della sensibilità e della funzionalità di una determinata area del corpo (generalmente dita, mani, braccia, piedi o gambe). La parestesia è di norma un disagio trascurabile e passeggero, ma può anche rappresentare il primo sintomo di una patologia  complessa. In linea generale, esiste la necessità di un controllo medico quando il formicolio si presenta in modo invasivo e persistente. In questo articolo classificheremo le cause e individueremo le soluzioni al problema.

Formicolio, quali cause?

Il formicolio è comunemente causato da una carenza circolatoria o da un’eccessiva compressione di un nervo, dovuta il più delle volte all’assunzione di posizioni scomode ed errate. Ci stiamo riferendo alla classica sensazione di intorpidimento del piede, della mano o di altre parti del corpo, che consegue alla pressione esercitata sull’area del corpo interessata da formicolio per un lungo periodo di tempo. Vi sarà capitato, in tal senso, di avere gamba o piede “addormentati” dopo aver dormito o aver trascorso molto tempo seduti in una posizione poco ergonomica.

In alcuni casi, però, la parestesia può essere associata anche a patologie più gravi. Per questo formicolii invadenti e continuati devono essere sempre sottoposti a diagnosi medica. Le ragioni che possono celarsi dietro ad un formicolio che stenta ad abbandonarci possono essere:

  • Ernia del disco
  • Fratture o lussazioni (che comportino la compressione di un nervo)
  • Infezioni (esempio comune l’herpes zoster)
  • Tunnel carpale (o altre sindromi che comportino “l’intrappolamento” di un nervo)
  • Emicrania
  • Diabete
  • Artrosi cervicale (una malattia degenerativa che colpisce la rachide cervicale)
  • Ipertiroidismo o ipotiroidismo (eccesso o deficit degli ormoni prodotti dalla tiroide)
  • Attacchi ischemici transitori (causati da una temporanea irrorazione sanguigna di un’area del cervello)
  • Ictus
  • Sclerosi multipla

Formicolii transitori o persistenti possono infine essere causati da stili di vita malsani (abuso di alcol e sigarette in primis), avvelenamenti, reazioni allergiche o ancora carenze/eccessi vitaminici.

Formicolio, cosa fare?

Come abbiamo visto, quando il formicolio si presenta in modo continuato, invasivo e si ha la sensazione che si stia spandendo in un’aria più vasta del corpo è indispensabile rivolgersi al medico. Solo lo specialista, infatti, è in grado di guidarci e di individuare eventuali patologie gravi che possono associarsi a un disagio apparentemente innocuo come la parestesia. La terapia medica varia a seconda del disturbo che si nasconde dietro ai formicolii, che in questi caso non rappresentano altro che il sintomo di un problema più grave.

Quando il formicolio è passeggero ed è causato dalla pressione continuata di un nervo, è possibile mettere in atto alcune semplici azioni per farlo passare più rapidamente. Per esempio, per “svegliare” un piede intorpidito, basterà esercitare una pressione per alcuni secondi  puntando la punta del piede verso l’alto e lasciando il tallone a contatto con il pavimento. Un’altra tecnica molto efficace, consiste nel massaggiare delicatamente la parte interessata finché il formicolio cesserà di infastidirci. Anche far scorrere dell’acqua fredda sull’area del corpo intorpidita può rivelarsi estremamente utile.

Nel caso in cui dietro la parestesia sia causata da una carenza vitaminica, l’assunzione di una dose giornaliera di integratori potrebbe rappresentare la soluzione al problema. In altri casi, il formicolio può essere conseguenza di una reazione allergica scaturita dal contatto con metalli pesanti. In tal senso, può essere necessario indagare sulle cause rivolgendosi a un bravo allergologo.

E’ infine necessario ricordare che quando il formicolio si manifesta in modo improvviso, si estende alla sola parte sinistra o destra del corpo ed è accompagnato da intorpidimento, fiacchezza e forte mal di testa può rappresentare il campanello di allarme per problematiche molto gravi. Se sussistono i sintomi appena descritti, è importante rivolgersi al medico o al pronto soccorso nell’immediato.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:
Mani fredde doloranti con formicolio: le cause
Dolori alle gambe e tremore, quali cause? Ortopedico risponde

Foto:Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>