La forza e il sorriso: lezioni di make up e femminilità nelle pazienti oncologiche

di liulai 2


Dopo le malattie cardiovascolari, i tumori rappresentano la principale causa di morte femminile: sono infatti responsabili ogni anno del decesso di 119 donne ogni 10.000 sopra i 75 anni, e 38 dai 55 ai 74 anni. In Italia sono stimati circa 120.000 casi/anno di tumori maligni su tutta la popolazione femminile in età 0-84 anni, circa 38.000 dei quali sono tumori della mammella. Forte di una lunga esperienza internazionale, è arrivato anche nel nostro Paese ‘La Forza e il Sorriso’, un programma completamente gratuito dedicato alle donne sottoposte a trattamenti anticancro. Lo scopo è quello di aiutarle a migliorare il proprio aspetto fisico durante e dopo le cure, offrendo loro idee e consigli pratici per meglio fronteggiare gli effetti secondari dei trattamenti.

L’iniziativa s’ispira all’esperienza internazionale di “Look good feel better“, analogo programma varato negli Stati Uniti nel 1989 e che si è progressivamente esteso in 19 Paesi nel mondo. Il piano prevede l’incontro di 8/12 donne in un’atmosfera informale e piacevole sotto la guida di esperti competenti e sensibili: una psicologa-psicoterapeuta e dei consulenti di trucco professionisti che insegnano gli accorgimenti utili per realizzare il make-up giusto e fanno provare nuovi trattamenti di bellezza viso-corpo. Vengono, inoltre, forniti alle pazienti suggerimenti e consigli per migliorare il proprio aspetto fisico, per ridisegnare i tratti del volto, per ritrovare, guardandosi allo specchio, la propria identità e per tornare a coltivare la propria femminilità.



Purtroppo, infatti, durante la chemioterapia o la radioterapia la pelle, i capelli e anche le unghie possono subire dei cambiamenti con conseguenze sulla percezione della propria immagine e sulla vita di relazione. Questo progetto offre, inoltre, alle pazienti l’opportunità di incontrare altre donne che si trovano ad affrontare gli stessi problemi. Il clima rilassato delle sedute favorisce la socializzazione e aiuta ad allentare la comprensibile tensione, mettendo le partecipanti nella condizione di vivere momenti di tranquillità e leggerezza, fino a recuperare il sorriso. Al termine della sessione gli organizzatori regalano alle partecipanti un kit di bellezza che consentirà loro di continuare a casa quanto appreso.

Il progetto ha ottenuto anche il patrocinio del noto oncologo Umberto Veronesi che afferma
Il compito del medico è quello di togliere il tumore dal corpo dei paziente ma anche dalla sua mente. Il malato, infatti, deve essere considerato un’unità psico-fisica e il medico, oltre a curare la patologia deve prendersi cura della persona. Questo significa saper comprendere, o intuire, anche i suoi bisogni psicologici, e aiutarlo a fare di tutto per non abbandonarsi alla malattia e a lottare per la guarigione. Un atteggiamento psicologico positivo è davvero molto importante per riuscire ad aderire meglio alla cura e vivere in modo migliore il periodo della malattia. Tale atteggiamento si può coltivare anche migliorando il proprio aspetto, che non è quindi unicamente un piacere ma anche un valore terapeutico.

Per le persone che desiderano avere maggiori informazioni è disponibile il sito. Per partecipare, invece, gratuitamente alle sessioni di trucco occorre contattare il seguente numero telefonico: 02-28177380 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 17.00 o inviare una e-mail a: [email protected].

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>