Allenamento sportivo quotidiano con il freddo

di Cinzia Iannaccio 1

Allenamento con queste gelide temperature? Con il freddo e le vacanze di Natale si tende ad interrompere la routine quotidiana. Purtroppo spesso significa rinchiudersi in casa davanti al caminetto a bere cioccolata calda e mangiare panettoni. E’ un errore: per mantenersi in forma ed in salute occorre fare  sempre un minimo di attività motoria ogni giorno, almeno 30 minuti di camminata. E’ altresì un “pessimo” errore se si era appena presa l’abitudine di allenarsi almeno tre o quattro volte a settimana. Le temperature rigide non devono e non possono essere una scusante valida. Le alternative ci sono. Vediamo insieme come e perché praticarle.

I benefici dello sport in inverno

L’attività motoria è una fonte essenziale di energia ed in periodi come l’inverno in cui le giornate sono più corte e l’umore, a causa della carenza di luce tende ad abbattersi, l’esercizio fisico può essere la soluzione ottimale. Il freddo mette in contrazione i muscoli e le articolazioni e spesso capita che si sviluppi mialgia: lo sport aiuta a sciogliere la muscolatura, ad allontanare la tensione muscolare. Molte ricerche scientifiche evidenziano inoltre come basti anche un allenamento moderato per tenere lontano malattie e rafforzare il sistema immunitario: nulla di meglio dunque da fare in inverno per tenere lontano raffreddore, influenza e mal di gola! Infine: fisiologicamente con il freddo si tende a mangiare di più e ad accumulare chili. Lo sport aiuta ad evitare che ciò avvenga.

Allenarsi in inverno

Occorre però avere piccole accortezze in inverno. Una soluzione è quella di allenarsi in casa, mezzi permettendo, o anche in palestra. L’importante è che l’attività motoria sia affrontata con gradualità: 5 minuti di esercizi di riscaldamento, 10 di allenamento cardiovascolare ed altrettanti di tonificazione. Una serie di esercizi specifici per gambe, addome e glutei e poi un adeguato stretching. Se si preferisce andare a correre in un parco, oltre ad un riscaldamento muscolare più lungo, è importante coprirsi adeguatamente, anche con un cappello, indossando abiti a strati e che non facciano sudare troppo. Se si va a correre di sera è importante che magari abbiano delle strisce luminose, o comunque siano chiari, ben visibili, per questioni di sicurezza. Meglio evitare anche di piazzare cuffiette alle orecchie.

In caso di ghiaccio è meglio rimandare l’attività sportiva: scivolare e rompersi un braccio o stirarsi un muscolo non è piacevole. L’attività motoria va evitata anche se si ha febbre (qualcuno, nonostante l’alta temperatura corporea può avere il piacere e  le energie per un allenamento): si è più soggetti a disidratazione, ma soprattutto alcuni virus potrebbero con più facilità raggiungere il cuore. E chi soffre d’asma? Il freddo tende ad aumentare la sintomatologia, quindi è opportuno parlarne con il proprio medico, allenarsi con gradualità e munirsi del solito inalatore.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>