Adenoma ipofisario causa disorientamento?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
Mio padre ha un adenoma ipofisario con prolattina a 54 e testosterone e cortisolo bassissimi, oltre ad un’insufficienza renale da diversi anni. La cura con dostinex ha normalizzato in un mese i livelli di prolattina, i livelli di cortisolo sono saliti di poco. Il problema è che mio padre è insonne e sempre più disorientato nello spazio e nel tempo. Non so più cosa fare,aiutatemi!!!

 

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema adenoma ipofisario ed ipopituarismo

 

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

 

 

Salve, bisognerebbe capire se questo disorientamento sia legato all’insufficienza renale oppure al cortisolo basso oppure la farmaco o all’adenoma che comprime qualche struttura nervosa; bisognerebbe effettuare una Rm ( se possibile con mdc) della sella turcica e rivalutare la funzionalità renale con gli elettroliti, ammonemia ; escluse tali cause potrebbe essere il farmaco che può essere sostituito dal Parlodel; potrebbe essere valutata la possibilità di irradiare l’ipofisi per distruggere l’adenoma oppure operarlo attraverso il naso; si potrebbe anche pensare di fargli assumere cortisone a basso dosaggio; a prescindere deve essere seguito in un centro specialistico per la polimorbilità complessa.

Cordiali saluti

 

 

 

 

Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

 

 

 

Per porre altri quesiti ai nostri specialisti potete visitare la pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive” ed inviare la domanda attraverso il form specifico.

E’ doveroso da parte nostra ricordare e sottolineare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>