Dosaggi ormonali amenorrea, in ipotiroidismo con tirosint

di Cinzia Iannaccio Commenta

 Richiesta di Consulto Medico

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche

Tipo di problema: dosaggi ormonali in amenorrea con tiroidite di Hashimoto e cura con Tirosint

“Salve ho dovuto fare degli esami diagnostici per mancanza di mestruazioni da due mesi.. Ma poi il gg dei prelievi il pomeriggio si e presentanta la mestruazione. E gli esami sono Progesterone 0.80 Fsh. 4.17 Prolattina 25.4 Tsh 0.017 Ft3 3.01 Ft4 1.47 Nell’ attesa di sentire la mia ginecologa mi potrebbe anticipare qualcosa? Soffro di ipotiroidismo (hashimoto) e sto assumendo 125 ml tutti i gg di tirosint in fiale.. Sono celiaca .. E cerco un bimbo.. Grazie in anticipo..”

 

Risponde il dottor Mario Francesco Iasevoli specialista in endocrinologia e malattie del metabolismo, Unità Operativa Complessa Endocrinologia-Azienda Ospedaliera Universitaria II Policlinico-Sun di Napoli:

“Salve, per prima cosa gli esami per valutare l’asse ipofisi-ovaio si effettuano in genere il terzo giorno di ciclo ovarico e non a caso se no non si hanno parametri certi; inoltre gli esami sono incompleti mancando un beta estradiolo; in più il progesterone non ha senso farlo all’inizio del ciclo perchè sarà sempre basso, ma è utile farlo al 21° per valutare se è sufficiente per formare il corpo luteo e quindi far avvenire l’annidamento dell’ovulo; dalle informazione date posso solo dire che è leggermente iperdosata col Tirosint cioè ne prende un pò di più di quanto le serve; deve scalare la dose di circa il 10-15%. Si faccia seguire da un buon endocrinologo, esperto anche in disturbi della fertilità.  Cordiali saluti [email protected]

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post:

Se avete altre domande compilate il form ed inviate la vostra richiesta: “Chiedi all’esperto: Consulti Online su Medicinalive”

Si ricorda che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>