Dosaggi ormonali per cercare la causa dell’acne, endocrinologo spiega

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
Salve, sono una ragazza di 23 anni.Sono alta 1.60 e peso 54 kg. Alimentazione sana, attività fisica regolare, non fumo, non bevo, nessuna patologia a parte una candida recidivante da anni. Ciclo regolare di 27-28 giorni; presenza di microcisti di dimensioni molto piccole (che non mi causano nessun problema al ciclo). Soffro però da sempre di acne. Per questo problema il dermatologo mi ha consigliato le seguenti analisi e dosaggi ormonali di cui vorrei riportarvi i risultati. (metterò tra parentesi i valori di riferimento) EMOCROMO WBC: 12,7 (4-10) RBC: 4,9 (3,9-5,5) Hgb: 13,1 (11,7-16,3) HCT: 40 (36-50) MCV: 82 (77-93) MCH: 26,7 (26,5-31,5) MCHC: 32,5 (32-36) RDW: 13 (11,5-14,5) PLT: 305 (150-450) MPV: 10,4 (6,5-11,6) Ne%: 65,4 (40-75) Ly%: 26,4 (20-45) Mo%: 6,7 (3-11) Eo%: 0,4 (0-8) Ba%: 1,1 (0-1,5) Ne#: 8,4 (1,6-7,5) Ly#: 3,3 (0,8-4,5) Mo#: 0,8 (0,1-1) Eo#: 0,1 (0,0-0,8) Ba#: 0,1 (0,0-0,2) ESAMI IN CASO DI PRESCRIZIONE PILLOLA AT3 funzionale:……..

……. 108 (80-120) INR: 1.03 (0,90-1.20) APTT: 23 (22-35) Fibrinogeno funzionale: 321 (200-450) Glicemia: 109 (70-110) Creatininemia: 0,81 0,66-1,9) Azotemia: 35 (18-50) AST (GOT): 12 (<31) ALT (GPT): 7 ( <35) Trigliceridi: 47 (<170) Colesterolo totale: 144 (=60) FUNZIONALITA’ TIROIDEA TSH: 2,97 (0,34-5,60) FT3: 3,50 (2,50-3,90) FT4: 0,99 (0,61-1,12) DOSAGGI ORMONALI (22° giorno del ciclo) DHEA solfato (DHEAS): 293 ( 0-300) Androstenedione (D4A): 3,9 (0,30-3,1) Testosterone tot.: 0,61 (0,10-0,90) Estradiolo (E2): 352 (valori riferimento fase luteinica 45-215) Follitropina FSH; 0,9 (valori riferimento fase luteinica 1,5-7) Luteotropina LH; 1,3 (valori riferimento fase luteinica 0,2-6,5) Prolattina: 21 (valori riferimento età fertile 5-35).

Mi piacerebbe gentilmente sapere se da un’analisi generale dei suddetti esami si puo’ sospettare qualche problema o se è tutto nella norma. In particolare vorrei, e mi scuso per essere troppo prolissa, soffermarmi su alcuni punti (valori limite e fuori dal range): 1) Globuli bianchi più alti della norma e neutrofilia a cosa possono essere dovuti? Preciso che ho fatto le analisi a più o meno una settimana di guarigione da un’influenza e che nel giorno stesso avevo in corso una leggera candida. Ho passato inoltre un mese di stress psicologico e ricordo che la notte non ho nemmeno dormito. Altre informazioni: due mesi fa ho avuto gli ossiuri. Gli eosinofili così bassi, seppure nel range, potrebbero segnalare un’eventuale parassitosi in corso? Dalle analisi si evincono delle difese immunitarie basse o nella norma? 2) La glicemia sta praticamente al limite ed è un dettaglio che mi ha sorpreso. Ammetto che in quest ultimo mese ho sgarrato un po’, aumentando i carboidrati in generale (anche se mai eccessivamente) e conducendo una vita sedentaria. Puo’ essere dovuto a questo?

Non ho momentaneamente sintomi particolari quali poliuria e aumento della sete. Ricordo però che ci sono state due o tre occasioni (poi risoltesi spontaneamente) in cui effettivamente urinavo più spesso pur non bevendo molto, e questo era accompagnato anche da lievi parestesie agli arti, formicolii e pressione bassa. Una volta tutto questo mi ha fatto stare abbastanza male (avevo infatti una debolezza assurda), ma poi con un antibiotico prescrittomi per una faringite che nel mentre avevo mi è passato tutto e questa sintomatologia non si presenta più da un anno. Puo’ essere comunque segno di pre-diabete o diabete (contando anche la frequente esposizione a infezioni genitali)? Ho nonna diabetica e padre con intolleranza glucidica. 3) Il colesterolo HDL a 46 è molto basso per avere solo 23 anni? (rientrerebbe secondo i valori di riferimento appena nel range di rischio intermedio di patologie coronariche). Praticando già uno stile di vita sostanzialmente corretto c’è un modo per alzarlo? 4)Dosaggi ormonali: -l’estradiolo così alto e l’fsh al di sotto della norma in fase luteinica a cosa puo’ essere dovuto? E’ possibile una condizione di ovaio policistico (nonostante la regolarità del ciclo)? Dall’ecografia pelvica sono risultate solo le microcisti di cui parlavo più su.. Se l’avessi mi sarebbe stato specificato dall’ecografa che invece non mi ha detto niente riguardo a questo? -L’androstenedione è troppo alto e mi può causare problemi? E’ lì che potrebbe essere ricercata la causa della mia acne? -In generale la situazione ormonale sembra nella norma? Preciso che devo ripetere i dosaggi il 3° giorno del ciclo. Mi scuso per la catasta di domande e per la lunghezza, spero di non avervi tediato. In attesa di andare dal medico mi piacerebbe avere qualche delucidazione. Vi ringrazio in anticipo per la cortese attenzione Cordiali Saluti

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema Dosaggi ormonali, funzionalità tiroidea ed esami di routine: è tutto nella norma?

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti scrivere a Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

Salve, i globuli bianchi leggermente elevati con neutrofilia indicano pregressa infezione batterica respiratoria come lei stesso dice; gli eosinofili bassi non hanno alcun significato; il suo sistema immune è ok; sia la glicemia borderline che i valori ormonali indicano un quadro di ovaio policistico lieve che può causare di certo l’acne di cui parla. L’hdl è nella norma ma di certo attività fisica ed una dieta ricca in pesce e frutta secca in guscio la potrebbe aiutare

Cordiali saluti

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 
Per le altre notizie e curiosità sulle cause dell’acne leggi qui: Acne

 

Se avete altre domande da porre ai nostri specialisti visitate la pagina specifica “Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive”.

Vi ricordiamo che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie: Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Photo Credits | Ocskay Bence / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>