Noduli tiroide, fertilità e gravidanza possibile

di Cinzia Iannaccio Commenta

Salve Dottore sono una ragazza di 21 anni e qualche anno fa mi hanno riscontrato due noduli alla tiroide. Uno al terzo medio del lobo sinistro, un nodulo solido ovalare (6x5mm) e l’altro invece a destra un nodulo ipoecogeno (4mm).. volevo solamente chiedere se questi noduli possono compromettere la fecondazione in quanto io e mio marito stiamo provando ad avere un figlio.. la ringrazio in anticipo, cordiali saluti!

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema noduli alla tiroide

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti scrivere a Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

Salve, la presenza di questi piccoli noduli alla tiroide è un riscontro frequentissimo nelle giovani donne che non implica nessuna alterazione e non desta alcuna preoccupazione; inoltre l’asse ipofisi ovaio può essere influenzata solo da alterazioni ormonali tiroidee quali tsh elevato ma sicuramente non da lesioni solide senza nessuna alterazione della funzionalità

Cordiali saluti

Leggi anche:

Nodulo alla tiroide: freddo, caldo, vascolarizzato, o solido, quale è la differenza?

I noduli alla tiroide sono pericolosi? Quali sintomi?

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

 

Se avete altre domande da porre ai nostri specialisti visitate la pagina specifica “Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive”.

Vi ricordiamo che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>