Nodulo tiroide ipoecogeno in bambino

di Cinzia Iannaccio 0

Richiesta di Consulto Medico

“Salve mi chiamo Valentina ho 37 anni, sono mamma di un bambino, ed oggi ho fatto un’ecografia alla tiroide il referto è il seguente : ghiandola in sede, di dimensioni nei limiti; lobo dx 15x15mm;lobi sin.16x15mm;istmo 3mm ; L’ecostruttura ghiandolare appare diffusamente disomogenea con evidenza al III medio di destra formazione nodulare iso-ipoecogena del diammax di 10mm,utile approfondimento diagnostico. trachea in asse, non evidenza di linfoadenopatie . Vi chiedo cortesemente di spiegarmi il suddetto referto e di darmi dei consigli,se è possibile, su ciò che devo fare. Vi ringrazio di cuore. “

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema nodulo bambino riscontrato con  ecografia
Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Email: [email protected] cell. 3458092414. ” Per leggere le sue precedenti risposte ed interviste: Dottor Mario Francesco Iasevoli.

 

“Salve il referto ecografico indica che il tessuto ghiandolare appare in zone più denso e in altre meno denso (disomogeneo) e presenta un piccolo nodulo in parte solido e in parte misto solido e liquido ( ISO e IPO ecogeno). Sono riscontri frequenti soprattutto in fasi evolutive( crescita, menopausa) indicano una ghiandola in cambiamento funzionale e morfologico. Direi di non allarmarsi ma semplicemente tenere sotto controllo la situazione con un altro ecocolordoppler tiroide e collo tra un anno. Nel frattempo pratichi controllo della funzionalità con TSH ft3 ft4 calcitonina abtpo e abtg.Con essi si rivolga ad uno specialista che le potrà dare le indicazioni del caso.
Cordiali saluti”.

 

Potrebbero interessarvi anche:

 

 

Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:

non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>