Pro-ormoni, effetti collaterali tachicardia?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
“Salve vi disturbo per chiedere un consulto riguardo una sintomatologia che si è verificata stamane ad un mio amico . Ha assunto per la prima volta 20 mg di epistanolo noto anche come RPN -Havoc conosciuto anche come 2a, 3a-epithio-17a-metil-5a-androstan-17b-ol , (pro-ormoni ndr) prodotto per altro facilmente acquistabile tramite siti online esteri. Appena dopo la prima assunzione dopo 10 minuti ha avvertito una forte tachicardia ed un aumento della pressione intracranica respiro affannoso e difficoltà nella deglutizione . Quali possono essere le cause di questi sintomi dato che si tratta di un soggetto sano? Volevo sapere se era possibile eventualmente coadiuvare l’utilizzo di tale prodotto con farmaci che possano prevenire questa tachicardia violenta nel caso non volesse interrompere il ciclo . Grazie ancora”.

 

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema Tachicardia legata ad assunzione di proormoni

 

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per contatti diretti Email: [email protected]ero.it cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81.

 

“Salve, il prodotto di cui parla è un derivato testosteronico e quindi doping; la loro somministrazione può causare tutti i sintomi indicati più molti altri anche gravi tipo trombosi ,infarto e  ictus. Inoltre il mercato nero spesso offre prodotti di dubbia provenienza, non certificati, non testati e spesso nelle loro formulazioni ci sono tanti ingredienti non citati. Direi di stare molto alla larga da questi prodotti per l’alto rischio che essi apportano. Sarebbe ancora più assurdo prendere altri farmaci per togliere gli effetti collaterali. Deve sospendere e basta. Cordiali saluti”.

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:

non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 
Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>