Tiroidite ed evoluzione della malattia

di Cinzia Iannaccio 2

Richiesta di Consulto Medico
Buonasera, sono una donna di 42 anni, a cui è stata diagnosticata una tiroidite. Le prime analisi il TSH aveva il valore di 4.07. A distanza di un mese: TSH 3.11- Antiperossisasi 358.20- Antitireglobulina 54.60. -Secondo il curante, non è opportuno al momento intervenire farmacologicamente. A breve mi sottoporrò anche ad una ecografia tiroidea. Volevo chiedere come si può evolvere la malattia, i tempi per monitorarla e infine se è opportuno non intervenire attualmente farmacologicamente. Grazie

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema tiroidite

 

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti  Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

 

 

Salve, concordo che non si debba intervenire farmacologicamente poichè attualmente il Tsh non supera i 5 quindi la tiroide funziona ancora bene e solo se e quando andrà incontro ad un ipofunzione allora richiederà il trattamento. Per il resto il titolo anticorpale è basso e ciò indica una evoluzione lenta della patologia sempre che il peso sia costante oppure non avvengano gravidanze; in tal caso sarà necessario il trattamento precocemente; altrimenti occorranno anni affinchè lei vada incontro ad un ipotiroidismo  e quindi sarà costretta a prendere ormoni sostitutivi a vita; la patologia richiede controlli semestrali che saranno gratuiti in quanto la sua patologia necessità di esenzione ticket. Si faccia seguire dallo specialista che le darà anche l’esenzione. Cordiali saluti

 

> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

 

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post:

Problemi tiroide, sintomi, valori, cura (FOTO)

Problemi alla tiroide? I 5 sintomi più comuni

 

 

 

 

 

Per altri quesiti potete visitare la nostra pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive”.

E’ doveroso ricordare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

Photo Credits | Alila Medical Media’s Portfolio / Shutterstock.com

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>