Tsh riflesso e gravidanza, endocrinologo risponde

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
Salve, ho 33 anni e oggi ho ritirato le analisi per la tiroide dalle quali è risultato Tsh riflesso a 3, 1253 uUl/ml valori di riferimento 0.35-3.6 c’è qualche problema? È pericoloso affrontare una gravidanza con questi valori?

tsh riflesso gravidanza

 

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema: tsh riflesso e gravidanza

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

Salve, il valore di tsh riferito indica solo una tiroide un pò lenta o in sofferenza per le richieste metaboliche incrementate (aumento di peso, maggiore stress ecc); non mi è chiaro se lei è in attesa oppure no; comunque non c’è alcun rischio nell’ intraprendere una gravidanza anche se la situazione va rivalutata a 3 mesi e compresa la causa di tale innalzamento di tsh. In gravidanza il tsh tende ulteriormente ad innalzarsi e quindi va dosato frequentemene soprattutto nel primo trimestre, inoltre va completato l’iter diagnostico con abtpo e abtg per valutare la presenza di una tiroidite autoimmune.

Cordiali saluti

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post su argomenti simili:

Tsh reflex (riflesso) alto, che significa?

 

 

 

 

Se avete altre domande da porre ai nostri specialisti visitate la pagina specifica “Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive”.

Vi ricordiamo che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie: Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

 

Foto: Thinkstock