Disintossicarsi dopo le feste con i rimedi naturali, lo zenzero

di Tippi 1

Dopo gli stravizi alimentari delle feste, arriva per tutti il momento di disintossicare l’organismo e di riprendere le vecchie e sane abitudini. Tra i rimedi naturali, lo zenzero è particolarmente efficace nel purificare la bile ed eliminare il muco che intasa l’apparato digestivo. Si tratta di una radice aromatica originaria dell’Asia orientale e i suoi principi attivi sono presenti nel rizoma, ricco di oli essenziali, cellulosa, carboidrati e composti fenolici.

Lo zenzero è molto efficace per contrastare i problemi digestivi, facilita, infatti, il passaggio del contenuto dello stomaco nell’intestino e l’eliminazione degli scarti con le feci. Questa radice dalla virtù sorprendenti, inoltre, stimola la cistifellea e la regolarizzazione della secrezione della bile, evitando reflussi e gastriti provocati da un eccesso di acidità soprattutto dopo un pasto molto ricco di grassi. In India e in Cina, non a caso, lo zenzero è la base di moltissimi condimenti. In India rientra nella composizione del più noto curry, miscuglio di polveri aromatiche e piccanti usato per condire pollo e riso.

Lo zenzero è indicato anche in caso di mal d’auto poiché ha un’ottima azione anti nausea, mentre fresco o sotto forma d’infuso aiuta a combattere l’eccesso di secrezioni e la formazione di catarro.

Aggiunto ai cibi più grassi, limita l’assorbimento dei lipidi, oltre che conferire alle pietanze quel particolare gusto speziato che da quel tocco in più alla preparazione di pesci, carni, biscotti o bevande. Lo radice in polvere è particolarmente efficace per la protezione della mucosa gastrica pur esplicando anche una notevole azione antinfiammatoria, comparabile a quella dei FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei). Inoltre, contribuisce a prevenire l’ulcera gastrica: ne basta un pizzico su pesce, risotti e contorni di vario tipo.

L’infuso di zenzero, invece, impiegato in Cina già migliaia di anni prima della nascita di Cristo e tutt’oggi utilizzato dalla medicina tradizionale per favorire la digestione, come anti nausea, contro le intossicazioni da pesci e crostacei, e contro la tosse ed il catarro.

Photo Credit|ThinkStock

Commenti (1)

  1. io ho imparato ad usarlo da quando ho avuto in casa una domestica indiana ,la quale usava la radice accompagnandola con il the,però non sapevo che fosse così importante ed efficace per lo stomaco,bene così ,un motivo in più per curarmi lo stomaco.grazie per aver diffuso la notizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>