Colchidina, a che serve e controindicazioni

di Cinzia Iannaccio Commenta

Se soffri di gotta, il tuo medico probabilmente ti ha prescritto un farmaco a base di colchicina: agisce sia nella terapia di un attacco che come forma di prevenzione. Agisce sui cristalli di acido urico, che provocano la gotta e la sua manigìfestazione clinica, ovvero il gonfiore. Ha anche altre indicazioni, cioè può essere prescritto per altre patologie, nonché come tutti i medicinali delle controindicazioni. Ecco quali.

Colchidina a che serve?

Questo farmaco è indicato negli attacchi acuti di gotta negli adulti, nella prevenzione dell’artrite gottosa ricorrente ed  in caso di febbre mediterranea familiare (in adulti e bambini di almeno 4 anni); è inoltre utilizzato nella cura della pericardite e delle sue recidive. A volte è impiegato anche per trattare i sintomi della sindrome di Behcets (gonfiore, arrossamento, calore e dolore), ma non ne è il farmaco principale.

 

 

Controindicazioni  colchidina

Questo medicinale non si deve usare se si è allergici al principio attivo o ad altri suoi componenti. Ne è sconsigliato l’uso anche in caso di gravi malattie cardiache, renali, intestinali ed in gravidanza ed in allattamento.  Nello specifico alcuni studi scientifici hanno dimostrato un rischio teratogeno per il feto (ovvero malformazioni nello sviluppo del bambino).

 

Leggi anche:

Farmaci sartani (antipertensivi) e tumori

Forskolina per dimagrire e farmaci per ipertensione

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>