Lombosciatalgia, tutte le cause

di Cinzia Iannaccio 0

Con il termine lombosciatalgia si indica un fenomeno di dolore che ha origine nella parte inferiore della schiena (zona lombare) e che può arrivare a colpire una o entrambe le gambe. La lombalgia invece rimane localizzata. La parola lombosciatalgia è sinonimo anche di sciatica, perché è strettamente correlata ad un’infiammazione del nervo sciatico. Ma quali sono le cause?

Lombosciatalgia, tutte le cause

Il dolore della lombosciatalgia si sviluppa dunque quando, per motivi particlari, il nervo sciatico si schiaccia o infiamma. Questo accade nei seguenti casi:

  • Ernia del disco (è la causa più comune )
    Discopatia degenerativa dell’area lombosacrale
    Stenosi lombosacrale (restringimento del midollo spinale nella parte bassa della schiena che può comprimere il nervo sciatico)
    Spondilolistesi
    Sindrome del piriforme
    Tumore spinale
    Traumi
    Qualsiasi patologia del rachide
    Infezione all’interno della colonna vertebrale
    Lesioni all’interno della colonna vertebrale

Da evidenziare: è più probabile sviluppare una lombosciatalgia con il passare degli anni, in particolare dopo i 40, in caso di obesità o sovrappeso, se si soffre di artrite o diabete o se si è avvezzi al sollevamento pesi (per sport o professione). Anche la gravidanza può rappresentare un fattore di rischio.

 

Ti potrebbe interessare anche:

CHIROPRATICA: CURA VALIDA CONTRO LA LOMBALGIA

COS’E LA LOMBALGIA (COLPO DELLA STREGA)

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>