Metà delle single sta bene cosi

di liulai 1

Le donne italiane stanno bene da sole. Il 52% delle “single“, infatti, dice di rinunciare volontariamente alla vita di coppia. Ben oltre la metà, però, non vive per conto suo, preferendo stare ancora a casa con i genitori. Le “single” fanno generalmente poco sesso e una su cinque non lo fa affatto. Ma quali sono le conseguenze di questa ridotta attività sessuale?

Diversi studi hanno sottolineato che una scarsa attività sessuale incide negativamente sull’umore e sulla salute in generale generando aggressività, aumentando la recettività a sintomatologie dolorose e indebolendo il sistema immunitario. Il 65% delle donne single intervistate dal sopracitato studio aspetta il principe azzurro ma non è disposta a fare sacrifici per un uomo; proprio per questo una su tre preferirebbe avere un figlio da sola.

Sono convinte della loro scelta, ma c’è solo una cosa che invidiano alle relazioni di coppia: l’amore. E’ un fenomeno in crescita quanto emerge dal sondaggio dell’istituto di ricerca triestino SWG, commissionato dal settimanale “Grazia“, su un campione di 500 donne, di età compresa tra i 25 e i 45 anni. Il fenomeno “single” è in crescita in tutta Europa, dove, in media, una famiglia su tre conta un solo componente.


In Italia, la media è leggermente inferiore ma ci sono zone, come Milano, dove un nucleo su due è composto da una persona. E i sociologi parlano già di “rivoluzione culturale single“. Ma siamo davvero sicuri che la maggior parte delle single stia bene cosi?

In realtà sono sempre più preda di nevrosi: vivono relazioni che spesso non superano la soglia di qualche mese , non sono capaci di gestire nemmeno il più semplice dei rapporti sentimentali. Subentra la solitudine affettiva, spesso mascherata dal super lavoro, senza un attimo di respiro: meglio non pensare! I singoli non cercano rapporti e relazioni durature e, anzi, tendono a scappare da questi. Ecco allora che non appena prendono piede le storie che possono consolidarsi, sono troncate brutalmente. Dopo tutto questo siete davvero convinte di stare bene?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>