Origine degli occhi blu: dalla ricerca scientifica una nuova spiegazione

di Paola 8

Occhi Blu: Blue eyes,baby’s got blue eyes. Like a deep blue sea on a blue, blue day… Così cantava John Anderson nella celebre Blue eyes e non è certo l’unico cantante, artista, poeta, a rimanere incantato da una Musa dagli occhi celesti. Questo colore è legato connotativamente ad un’idea di purezza, innocenza: azzurro è il colore del cielo, degli occhi degli angeli nelle rappresentazioni pittoriche, della Venere iconografica, della donna angelicata dei poeti stilnovisti.

Ma esiste una spiegazione scientifica per gli occhi azzurri? Secondo una recente ricerca pubblicata sul Daily Mail e condotta da scienzati dell’Università di Copenhagen (dove avere gli occhi chiari non è certo una rarità), il colore azzurro degli occhi deriva da una mutazione genetica che risale a circa 10000 anni fa. Lo studio, pubblicato sul periodico Human Genetics, dimostra il verificarsi di una singola mutazione in un gene chiamato OCA2. La mutazione sarebbe avvenuta in una sola persona, abitante le coste del Mar Nero e avrebbe causato la cessazione di produzione del pigmento castano, modificandolo in blu.

Da allora gli occhi chiari hanno iniziato a diffondersi, soprattutto nelle popolazioni dell’Europa del Nord e dell’Est, e hanno una forza attrattiva maggiore degli occhi scuri, semplicemente perchè sono diversi. Sarà forse per questo che continuano ad ispirare romantiche canzoni o che si vendono sempre più lenti a contatto colorate di azzurro? Chi lo sa, certo è che gli occhi blu sono un’eredità di quell’antico gene OCA2, sarebbe merito suo il gradito cambiamento che differenzia gli occhi umani tra chiari e scuri. Un altro curioso quesito risolto dalla scienza.

Attenzione, però, avvisano gli scienziati, come tutti i fattori recessivi, gli occhi blu potrebbero ritornare marroni. Agli inizi del Ventesimo secolo metà della popolazione americana aveva gli occhi azzurri, oggi solo un americano su sei vanta gli occhi blu. Ma per il momento ciò è sufficiente a lasciare gli occhi blu della canzone di John Anderson piangere nella pioggia…

Commenti (8)

  1. Se la mutazione è avvenuta in una sola persona, ed è un fattore recessivo, significa che questa persona non avrebbe mai potuto avere un figlio, o figlia, con gli occhi blu. Perciò fino alla procreazione di un bambino, o bambina, tra 2 consanguinei (discendenti di questo individuo), non ci sarebbe più stato un solo essere umano con gli occhi blu.
    Poi però questa procreazione tra consangunei avrebbe dovuto prendere l’ampiezza di una specie di “incesto di massa”, perché servono almeno 2 persone con carattere recessivo per avere una persona con gli occhi blu, e guarda quanti siamo oggi…

  2. esiste un buon e sicuro intervento di chirurgia estetica capace di rendere gli occhi azzurri?

  3. lavon vorei un colore a zuro e blu

  4. Si saranno acorti che la composizione etnica degli Usa è decisamente cambiata dagli inizi del secolo scorso ad oggi?

  5. Chissà se si saranno accorti che la canzone Blue eyes ,baby’s got blue eyes. Like a deep blue sea on a blue, blue day… la cantava Elton John quella di Anderson è un altra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>