Capelli secchi e sfibrati: cause e rimedi naturali

di Valentina Cervelli 3

I capelli secchi e sfibrati sono opachi, brutti a vedersi,  deboli nella struttura e difficili da pettinare. Scopriamo insieme le cause principali di questa condizione tricologica cercando di comprendere  cosa fare per riportare la situazione alla normalità, se possibile, o migliorarne comunque l’aspetto.

Capelli secchi, le cause

I capelli secchi sono dovuti essenzialmente ad una predisposizione genetica, ad una familiarità, ma molto incidono anche e soprattutto gli agenti esterni. Tra questi in primis l’utilizzo quotidiano di prodotti cosmetici errati, troppo aggressivi come  uno shampoo dal pH non adeguato o la tinture per capelli. Una particolare attenzione va posta da chi pratica sport in piscina: il cloro utilizzato per la disinfezione porta alla perdita della naturale umidità insita nella struttura della chioma.  Anche l’uso costante di una piastra per allisciare capelli o del phon a temperature troppo elevate può peggiorare la situazione inaridendo il capello e rendendolo più fragile. Esistono poi cause legate a problematche di salute, come nel caso di una cattiva alimentazione (anoressia e malnutrizione). Più in generale possiamo dire che un capello secco e sfibrato è sintomo di una carenza di  acidi grassi omega 3 e di vitamine.  Anche l’ipotiroidismo, può essere alla base dei capelli inariditi. Alcuni tipi di medicinali e malattie croniche possono danneggiare la capigliatura allo stesso modo, disidratandoli e rendendoli meno lucenti e pettinabili.  Ovviamente ristabilendo il giusto equilibrio, guarendo dalla malattia, anche i capelli ne trarranno giovamento e torneranno in condizioni ottimali. Con l’ausilio di cure quotidiane.

Capelli secchi che si spezzano, consigli di cura

Cosa fare per i capelli secchi che si spezzano? Risalire alla causa scatenante (e risolverla) è il primo passo. Ci si può rivolgere inoltre ad un dermatologo che consiglierà i prodotti cosmetici più adeguati poco stressanti per il capello (tinture comprese se necessario); fare con regolarità maschere idratanti e nutrienti e per quanto possibile evitare di lavarsi la chioma ogni giorno (meglio ogni 2-3); utilizzare solo shampoo delicati;  per l’asciugatura è preferibile tamponare anziché strofinare; col phon vanno utilizzate temperature non troppo elevate (optare per una distanza ottimale di almeno 20-30 centimetri) e rimandare complicate messe in piega o stirature.

Capelli secchi e crespi, maschera nutriente

Quando i capelli sono secchi e crespi, come dicevamo, può essere utile una buona maschera nutriente: vi sono diverse opportunità in commercio, ma è possibile realizzarne anche in casa, una volta acquistati gli elementi base. Tra queste troviamo di sicuro  quella a base di olio di semi di lino e rosso d’uovo.  Si prepara mescolando i due elementi e applicandoli poi su tutta la lunghezza della chioma, già bagnata e pulita. Il tutto va lasciato in posa per almeno un’ora e poi risciacquato abbondantemente.

Capelli secchi e sfibrati rimedi naturali

L’olio di semi di lino ha alte proprietà nutrienti ed è presente in molti cosmetici per il trattamento e la cura dei capelli aridi. Allo stesso modo il prezioso olio di Argan, che ha veramente molte proprietà salutari e l’olio di germe di grano. Si possono comprare ed applicare direttamente sui capelli o essere preparati in casa per applicarli quali maschere nutrienti. Ancora qualche esempio?

  • Maschera per capelli secchi all’olio di noci e limone:  mescolare 2 tuorli d’uovo, un cucchiaio di olio di noci e una goccia di olio essenziale di limone in un contenitore. Massaggiare il composto ottenuto sul vostro cuoio capelluto e coprire poi con un asciugamano caldo. Risciacquare con acqua tiepida e qualche goccia di shampoo.
  • Maschera per capelli secchi all’olio di germe di grano e avocado: frullare insieme 1 uovo, mezzo avocado  pelato e pulito e 2 cucchiaini di olio di germe di grano. Applicare il composto sui capelli e lasciare agire per circa 30 minuti. Rimuovere la maschera con poco shampoo e acqua tiepida.

Un’altro prezioso aiuto economico e facile da reperire è sicuramente l’olio d’oliva.

Capelli secchi e aridi, cura con olio d’oliva

Per combattere i capelli secchi si può anche utilizzare semplicemente dell’olio di oliva senza aggiungere altri ingredienti. Basta scaldare a bagnomaria, a seconda della lunghezza dei capelli, dai 3 ai 6 cucchiai di olio di oliva. Quando quest’ultimo sarà tiepido, dovrà essere versato lentamente partendo dalle radici ed uniformemente sparso su tutta la capigliatura. Se i capelli sono lunghi devono essere raccolti in una coda e coperti prima del risciacquo in una cuffia per doccia per almeno due ore.

Capelli secchi nell’uomo

Anche gli uomini, come le donne, possono soffrire di capelli secchi e sfibrati. Ed appossimativamente per le medesime cause. L’importante, anche in questo caso, è evitare prodotti troppo aggressivi, l’esposizione al sole eccessiva (un cappello o un olio solare aiutano)  e verificare di non soffrire delle patologie sopradescritte.

 

Photo Credit | Thinkstock

Commenti (3)

  1. io soffro di alopecia da stress che sto provando a mascherare con le fibre di cheratina Toppik. per combattere il problema avevo iniziato a usare uno shampoo seboregolatore e per questo motivo i miei capelli erano diventati secchi e sfibrati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>