Crescita ragazzi in altezza a 17 anni, quali terapie?

di Cinzia Iannaccio 1

Richiesta di Consulto Medico

Salve, ho 17 anni e sono alto 1.68. Da un po’ di tempo a questa parte la mia altezza è diventata un’ossessione, principalmente per una cosa: mio padre è alto 180 cme  mia madre circa 160 cm. Per quanto riguarda il mio sviluppo c’è poco da dire. A 13 anni ero alto 164cm e nell’arco di 4 anni ho preso solo 4 cm. Ho un po’ di peli nelle gambe e qualcuno nel petto e un pochina di barba (soprattutto le basette e qualche peletto..) ho un piede lungo solo 24 cm che dovrebbe essere un 38 e dato che sono maschio e mio padre ha il 45 mi sembra strano.  Dopo questa “valanga” di dati, per cui mi scuso, viene la vera e propria domanda. Mi avvicinerò mai all’altezza di mio padre o rimarrò come sono?  Vorrei sapere se c’è un modo non naturale per crescere?”

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema Crescita in altezza

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per contatti diretti Email: [email protected] cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81.

 

 “Salve, l’altezza è geneticamente determinata cioè in basa all’altezza dei tuoi genitori il tuo obiettivo è di tra i 171 e i 181 cm con un valore medio di 176 cm. Logicamente ci sono molti fattori esterni che possono influenzare l’accrescimento quali l’alimentazione, lo sport, lo stato di salute durante la crescita( frequenti malesseri), il peso ecc.  Ora tu sei sotto il tuo obiettivo genetico ed ora è anche difficile capire quale sia stata la causa di ciò. Da ciò che mi dici mi sembra di capire che il tuo sviluppo puberale sia non a pari passo con la tua età.  Ciò probabilmente significa che la tua età ossea non coincide con la tua età anagrafica e quindi le cartilagini di coniugazione non sono ancora completamente chiuse. In genere a 17 anni le prospettive di crescita sono 1-3 cm forse tu potrai arrivare anche a 5 cm non penso di più. Comunque per me dovresti consultare un endocrinologo per valutare il tuo assetto ormonale e fare un RX della mano per valutare la tua età ossea.
Rimane il consiglio di seguire un’alimentazione sana senza zuccheri semplici e grassi saturi, ricca in frutta e verdura, leggermente iperproteica soprattutto la sera e con carboidati complessi non raffinati negli altri pasti. Pratica regolarmente attività fisica di ogni genere, e puoi pensare di assumere integratori a base di glutammina e arginina per stimolare la produzione di gh la notte. Penso che se ciò ti limita la vita dovresti intraprendere anche un percorso psicoterapeutico per imparare ad accettare i tuoi limiti fisici e vivere in maniera serena la tua giovinezza. Ti saluto”.

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post sul tema:

 

Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:

 

non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.
Photo Credits | Goodluz / Shutterstock.com

 

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>