Tumori bambini e inquinamento

di Ma.Ma. Commenta

Uno studio dell’Istituto Superiore di Sanità e riferito al periodo 2006-2013 punta il dito contro l’inquinamento indicandolo come causa di aumento dei tumori nei bambini.

A illustrare questi dati è Ivano Iavarone, primo ricercatore Iss e direttore del centro collaborativo Oms Ambiente e salute nei siti contaminati, intervenuto al workshop “Un sistema permanente di sorveglianza epidemiologica nei siti contaminati“, che si è tenuto nei giorni scorsi al Ministero della Salute. Spiega il medico:

L’eccesso di incidenza di patologie oncologiche rispetto alle attese riguarda anche i giovani tra 20 e 29 anni residenti nei cosiddetti siti di interesse nazionale, tra i quali si riscontra un eccesso del 50% di linfomi Non-Hodgkin e del 36% di tumori del testicolo. L’eccesso è del 6-8% di bimbi e ragazzi ricoverati per qualsiasi tipo di malattia rispetto ai loro coetanei residenti in zone non contaminate. Per quanto riguarda il primo anno di vita vi è un eccesso di ricoverati del 3% per patologie di origine perinatale rispetto al resto dei coetanei. E un eccesso compreso tra l’8 e il 16% per le malattie respiratorie acute ed asma tra i bambini e i giovani

Ti potrebbe interessare anche:

Bambini al cellulare rischiano tumori al cervello

Terra dei fuochi, sempre più morti e tumori

Osteoporosi, smog tra le cause?

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>