Rischio aborto più alto con antimicotici orali in gravidanza?

di Redazione 0

Attenzione a usare antimicotici orali in gravidanza perché aumenterebbero il rischio di aborto: ad affermarlo è uno studio danese pubblicato su Jama, secondo cui l’assunzione di fluconazolo per bocca nei nove mesi di gestazione sottoporrebbe il feto a pericolo.

Il fluconazolo è un antimicotico molto utilizzato per combattere i più svariati tipi di infezione tra cui anche la candidosi vaginale, fastidiosa patologia di cui molte donne soffrono in dolce attesa. Ma l’utilizzo di questo tipo di antimicotico aumenterebbe il rischio di un aborto spontaneo, molto meglio allora gli antimicotici topici, come per esempio creme o ovuli, da usare solo nella sede dell’infezione. I ricercatori del Statens Serum Institut di Copenaghen che hanno preso parte a questo studio hanno condotto le loro ricerche valutando i dati di 1,4 milioni di gravidanze avvenute in Danimarca tra il 1997 e il 2013 notando come ci fosse una stretta correlazione tra aborti spontanei e donne che avevano usato il fluconazolo in via orale.

I numeri parlano chiaro: 147 delle 3.315 donne incinte curate con antifungino orale tra la settima e la 22esima settimana hanno subìto un aborto spontaneo, a fronte di 563 tra le 13.246 donne non esposte (4,25%). Il fluconazolo per via orale rimane dunque un farmaco a rischio che, sottolineano i ricercatori, andrebbe somministrato con estrema cautela in caso di gravidanza in corso. Antonio Clavenna, responsabile dell’Unità di Farmacoepidemiologia all’interno del Laboratorio per la Salute Materno Infantile all’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Milano commenta i risultati dello studio danese:

In ogni caso questo studio, seppure con dei limiti metodologici ammessi dagli stessi autori, ci invita giustamente alla prudenza: la terapia orale in gravidanza va somministrata solo nei casi in cui ci sia una vera necessità

La candida, in gravidanza, viene generalmente curata con il fluconazolo nella formulazione topica ovvero crema o ovuli; la terapia orale viene riservata solo a casi di infezioni più gravi.

Photo Credits | Syda Productions / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>