Eutirox in gravidanza e TSH basso

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico su Eutirox in gravidanza e TSH basso
Buongiorno, Alla 26esima settimana di gravidanza (inizio marzo) negli esami del sangue la mia ginecologa ha riscontrato un valore elevato di TSH (3.25uIU/ml) e mi ha prescritto una cura a base di Eutirox (50mg). A fine marzo ho eseguito nuovamente il dosaggio del TSH che è notevolmente diminuito (0,657 uIU/ml). Oggi alla visita di controllo il medico mi ha detto di proseguire la cura con Eutirox ma diminuire la dose, 50mg per 5 giorni e 25 per 2 giorni (poi ancora 50 e così via). Temo che l’abbassamento del valore di TSH possa causare danni alla mia bambina, non so come comportarmi e vorrei un consiglio da lei. Può essere corretta tale diminuzione? O potrebbe valere la pena di ridurre ulteriormente la dose assunta? La ringrazio in anticipo.

Specializzazione
Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema
Eutirox in gravidanza e TSH basso

Risponde la D.ssa Paola De Stefanis specialista in endocrinologia. Svolge prevalentemente attività clinica a Roma dove effettua accertamenti e visite endocrinologiche e dietologiche. Attualmente collabora con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, per l’attività di tirocinio teorico-pratico a studenti e neo-laureati. La dott. De Stefanis è Autrice del libro “La tiroide e le sue patologie” (Giacomo Catalani Editore).
Per contatti diretti ed appuntamenti visitate il sito

www.endocrinologiaonline.com

Buonasera, L’abbassamento di TSH non ha conseguenze sul feto. Un aumento del TSH, invece, avrebbe potuto essere molto dannoso. Mi sembra che sia seguita ottimamente.
Stia pure tranquilla.
Cordiali Saluti
Paola De Stefanis

 

Leggi anche:

Tsh alto in gravidanza, che fare?

Tsh alto in gravidanza

 

Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti

Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive,

ricordando quanto segue:

non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>