Mani fredde doloranti con formicolio: le cause

di Valentina Cervelli 2

Mani fredde, doloranti e con formicolio: un disturbo che si affaccia più spesso di ciò che si crede nella vita delle persone e che può dipendere da diversi fattori. Ricostruiamo insieme quali possono essere le cause di questa condizione.

Cause delle mani fredde e doloranti con formicolio

Quando si hanno le mani fredde e doloranti, la prima causa che viene correlata a tale condizioni è sicuramente quella di una screpolatura della pelle causata dalla temperatura esterna. Non di rado infatti, complice una certa diminuzione nell’acqua bevuta a seconda della temperatura, gli apici nei nostri arti possono soffrire di uno stato di disidratazione. Attenzione però, questo assunto può essere valido se ci troviamo nella stagione invernale, nella quale l’idea di “mani fredde cuore caldo” è quasi romantica e difficilmente la vasocostrizione, in mancanza di fattori di rischio, è sinonimo di malattia.

Ciò di cui dobbiamo accertarci è che alla base non vi siano delle patologie. Solitamente quando si hanno le mani fredde, doloranti e con formicolio, sono due i disturbi ai quali fare riferimento: un problema nella circolazione periferica ed la sindrome da tunnel carpale. Si tratta di due patologie differenti: una a carico dei vasi sanguigni ed l’altra coinvolgente i tendini.  Per discernere le due problematiche è necessario prima di tutto comprendere quali siano i sintomi correlati alle mani fredde che state vivendo ed in seguito richiedere un consulto specialistico.

Mani fredde e formicolanti: quando bisogna preoccuparsi

Non sempre le mani fredde, doloranti e formicolanti sono sintomo di patologie. Se ad esempio avete mani fredde e sudate e questa condizione appare saltuariamente, la causa può essere riscontrabile in uno stato di ansia, stress o di rabbia prolungata, alla quale il nostro sistema nervoso risponde con una iperidrosi transitoria. Se riscontrate le mani fredde nei neonati, in mancanza di altri sintomi, non dovete preoccuparvi: il sistema di regolazione termica dei piccoli non è maturato completamente come negli adulti.

Se notate invece di avere le dita delle mani fredde, ed al contempo anche quelle dei piedi e la temperatura esterna non giustifica questa condizione, rivolgetevi al medico: in particolare se in famiglia vi sono persone (genitori, nonni, N.d.R.) che soffrono di diabete o di familiarità in merito a malattie cardiovascolari. Nella peggiore delle ipotesi vi sarete sottoposti ad un check-up, nella migliore avrete avuto la possibilità di ottenere una diagnosi precoce in grado di salvaguardare le vostre condizioni di salute.

Photo Credit | Thinkstock

Commenti (2)

  1. come medico omeopata, sono abituato a guardare la persona, unica e irripetibile come la sua manifestazione personale, anch’essa unica e irripetibile. Le mani sono fredde quando arriva meno sangue, ma questo per ragioni troppo diverse da individuo a individuo; le ragazze e donne “pulsatilla” hanno una circolazione venosa non brillante, gli individui tipo “gelsemium” sono emotivi con paura di parlare al pubblico, con mani fredde in quelle circostanze, ad “ignatia” questo può succedere più facilmente dopo lutti o dispiaceri, ecc.
    Troppa personalizzazione? forse, ma esistono anche i “rimedi pass-par-tout”, e la FITOTERAPIA, che permettono di risolvere rapidamente evenienze come questa, rimanendo nel campo delle terapie “naturali” …. che ci curano in profondità, con azione meno spettacolare ma più definitiva….
    E le mani fredde a -31° (l’ho provato in allenamento agonistico di sci, da ragazzo)…. lì ci vuole il caldo ed una bella grappa!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>