Trapianto di organi infetti: mega-risarcimento alle vittime

di Marco Mancini 1

Un caso di malasanità di due anni fa ritorna a far scalpore oggi. Nell’ospedale di Careggi (Firenze) tre pazienti in attesa di ricevere un organo da un donatore furono “salvati” da tre trapianti andati apparentemente a buon fine. Ma l’idillio è durato ben poco, il tempo di scoprire che la donna defunta a cui erano espiantati gli organi era risultata positiva al test dell’Hiv. I tre organi hanno ovviamente infettato i malcapitati, che hanno denunciato la biologa responsabile dell’errore e l’ospedale.

Oggi la sentenza: un milione di euro a testa per i primi due che avevano fatto denuncia penale, mentre per il terzo, che aveva denunciato soltanto in ambito civile, arriverà presto la sentenza, che non si dovrebbe discostare molto da quella dei suoi “compagni si sventura”.

Fonte: [La Nazione]

Commenti (1)

  1. Come al solito paga pantalone, spero che almeno questa biologa l’hanno licenziata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>