Frattura scafoide carpale della mano e morbo di Sudek: ortopedico risponde

di Cinzia Iannaccio 1

Una frattura alla mano, allo scafoide carpale per essere precisi, può comportare delle complicanze? E’ difficile da guarire e curare? E’ un quesito che ci è giunto in redazione per la nostra rubrica “ Chiedi all’esperto: Consulti Online su Medicinalive”. La risposta è del professor Francesco Bizzarri specialista in ortopedia e traumatologia. Ma leggiamo nel dettaglio.

Descrizione dettagliata del problema:

“Buonasera. Scrivo perchè sono molto molto preoccupato.A seguito di una caduta mi sono fratturato lo scafoide carpale della mano destra. Dopo 45 giorni di gesso sono tornato a farmi visitare e a fare i raggi e la diagnosi è stata questa:pregressa frattura di scafoide carpale della mano destra consolidata ma complicata da una algodistrofia riflessa (morbo di sudek).Come terapia mi hanno dato 10 sedute di rieducazione funzionale,10 di magnetoterapia e 10 ionoforesi. Inutile dire che non riesco a fare nessun movimento per il dolore.Volevo sapere se le terapie date sono giuste ( o devo rivolgermi a qualcun’altro),e cosa più importante se riuscirò a guarire e in quanto tempo.Grazie tante in anticipo…”

Specializzazione: Ortopedia e Traumatologia

Tipo di Problema: frattura scafoide carpale della mano destra

La risposta è del professor Francesco Bizzarri Specialista in ortopedia e traumatologia, medico dello sport, nonché presidente nazionale della Società Italiana di Ginnastica Medica.

“Egr.Signore,purtroppo la frattura di scafoide determina questa complicanza, Morbo di Sudek (osteoporosi da immobilizzazione) che dà dolore soprattutto quando la frattura,come nel suo caso,viene trattata in maniera incruenta (non chirurgica).La FKT consigliata va bene,aggiungerei anche una terapia ricalcificante o Vit.D per via orale per un mese. Se fatta la terapia medica e FKT ( minimo due cicli),la sintomatologia non si modifica, essendo lo scafoide un osso piccolo prevalentemente spugnoso e trabecolato potrebbero consigliarLE anche l’intervento chirurgico di sintesi: sia con viti o con gel piastrinico.”

Leggi anche: Frattura del polso, riconosciamola subito

Se avete altre domande da porre al professor Bizzarri o altri specialisti compilate il form ed inviate la vostra richiesta qui: “Chiedi all’esperto: Consulti Online su Medicinalive”

 

Si ricorda che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>