Cancro del collo dell’utero, diagnosi con smartphone

di Valentina Cervelli Commenta

Rilevare il cancro al collo dell’utero con lo smartphone? Ora può essere possibile grazie al lavoro di una start up israeliana la quale ha messo a punto un’applicazione specifica per aiutare le donne a riconoscere i sintomi di questa grave patologia.

Il cancro al collo dell’utero è la principale causa di morte nelle donne nei pesi in via di sviluppo. Esse spesso non sono in grado di potersi sottoporre a screening regolari per motivi economici trovandosi poi nelle condizioni di subire una malattia che se presa in tempo può essere curata efficacemente. La possibilità di avere una diagnosi veloce potrebbe cambiare le loro vite. Questa app messa a punto dagli scienziati israeliani può essere utile anche per coloro che per motivi logistici non possono sostenere controlli regolari della propria salute genitale.

Non è un sostituto del pap test né deve essere considerato come tale, ma questo programma per smartphone può effettivamente rivelarsi utile, soprattutto in quel luoghi dove mancano le attrezzature per la colposcopia. Quello che si vuole evitare con questa app è l’esame visivo, affidabile solo nel 17% dei casi e soprattutto la diagnosi ad uno stadio avanzato del cancro al collo dell’utero. Essa è progettata in maniera attenta. E’ stata infatti creata una sorta di maniglia che rende possibile posizionare meglio il cellulare ed un teleobiettivo dotato di sensori molto sensibili capace di cogliere immagini come quelle di una colposcopia tramite l’uso di una lente luminosa. Lo smartphone serve poi per inviare le immagini, tramite un server sicuro, ad un medico che può dare la sua consulenza e verificare nel tempo come l’evolversi della situazione.

Questa applicazione è importante perché con costi estremamente ridotti si possono ottenere risultati molto simili a quelli che si avrebbero con macchinari dal costo superiore ai 10mila dollari. L’app è già stata testata negli Stati Uniti e sta finendo la sua sperimentazioni in Messico ed in Africa.

Photo Credits | Image Point Fr / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>