Influenza 2016-2017, i rimedi della nonna

di Valentina Cervelli Commenta

Quali sono i rimedi della nonna per l’influenza 2016-2017? Il virus ha iniziato a colpire nel mese di ottobre mettendo a letto migliaia di italiani. Scopriamo insieme come aiutare il corpo a guarire senza affidarsi alla chimica ma semplicemente utilizzando alimenti naturali ed i loro nutrienti.

Sintomi influenza 2016-2017

I sintomi dell’influenza 2016-2017 sono più severi rispetto a quelli degli anni passati a causa dell’appartenenza dei virus circolanti in Italia ai ceppi A/Hong Kong, A/California ed al B/Brisbane. Generalmente possono essere riassuni in uno stato di malessere generale caratterizzato da mal di gola, febbre, dolori articolari, dolori muscolari, spossatezza ed in alcun casi disturbi intestinali. Sottoporsi alla vaccinazione antinfluenzale può aiutare a contenere la virulenza degli stessi, ma riuscire a dare al proprio organismo ciò di cui necessita per aiutare il sistema immunitario è consigliato, soprattutto utilizzando rimedi naturali.

Rimedi della nonna per influenza 2016-2017

Quali sono i rimedi della nonna efficaci per combattere in modo adeguato il virus dell’influenza 2016-2017? Prima di tutto è importante una giusta dose di riposo. Stancarsi troppo o uscire non è consigliato se si è ammalati. Bere liquidi calmi e mangiare verdure contenenti potassio, magnesio e vitamine A  e D è consigliato. Per aiutare l’organismo a riprendersi si può bere una tisana allo zenzero limone e miele, perfetta per far abbassare la febbre,  e per combattere eventuali infezioni batteriche. Contro il mal di gola il miele è un efficace disinfettante ed il brodo di pollo può essere utile per alleviare l’irritazione e lubrificare la parte. Arance, agrumi e broccoli con le loro dosi di vitamina C sostengono il sistema immunitario e aiutano l’organismo a combattere il virus ed ad evitare complicanze.

Non devono mancare in generale poi i liquidi, tra i rimedi della nonna contro l’influenza. Anche che si tratti di semplice acqua. Spossato dalla febbre, il corpo ha necessità di reintegrare ciò che perde con l’eventuale sudorazione.

Potrebbero interessarti:

Photo Credits | Photographee.eu / Shutterstock.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>