Alzheimer, esame sangue per diagnosi anticipata?

di Sveva Commenta

Un esame del sangue per una diagnosi anticipata di Alzheimer? E’ quanto afferma uno studio pubblicato su Nature Medicine dall’Università di Washington con il Centro tedesco per le malattie neurodegenerative (Dzne), l’Istituto Hertie per la ricerca clinica sul cervello (Hih) e l’Università di Tubinga. Attraverso un semplice prelievo si sarebbe in grado di scoprire una proteina spia dell’Alzheimer ancora prima che la malattia dia segnali.

Giornata Mondiale Alzheimer, fundraising Numero Verde

Una scoperta importante dunque che aprirebbe nuovi scenari sul trattamento di una malattia che a oggi, purtroppo, non conosce cura risolutiva. Mathias Jucker del Dzne, uno dei ricercatori che ha condotto lo studio su 400 pazienti, ha affermato l’importanza della proteina Nfl:

Siamo stati in grado di prevedere la perdita di massa del cervello e i deficit cognitivi che si sono poi verificati due anni più tardi

Ti potrebbe interessare anche:

Alzheimer, bilinguismo aiuta a prevenirlo

Alzheimer, fallito trial clinico solanezumab

Alzheimer e caregiver

Alzheimer, tra le cause anche lo smog?

Alzheimer, efficacia delle terapie dolci

Alzheimer, esame all’occhio per diagnosi precoce?

Photo | Thinkstock