Coma, donna si risveglia dopo quattro anni

di Valentina Cervelli 0

Una donna si risveglia dal coma dopo 4 anni. Ma non si deve gridare al miracolo, come sottolineano i medici che la hanno in cura: sono le terapie eseguite ed il centro specializzato nel quale si trova ad aver aiutato a “riportare alla vita” questa signora di 68 anni.

Per chi è abituato a leggere storie di coma molto lunghi nei libri, il fatto che vi siano dei centri come l’istituto neurolesi “Bonino Pulejo” di Messina in grado di lavorare adeguatamente sulla salute dei propri pazienti può sembrare quasi un concetto alieno. Eppure è proprio grazie all’assistenza specializzata che la sig.ra Rossana ha ricevuto nel centro è riuscita a risvegliarsi da un sonno lungo quattro anni causato da un’emorragia cerebrale. E lo spiega chiaramente alla Rai anche il prof. Placido Bramanti, direttore scientifico dell’Istituto:

Non è un miracolo: sono degli eventi prevedibili negli stati vegetativi e per questo motivo sono state istituite delle speciali unità che si chiamano “Suap – Speciali unità di accoglienza permanente”, con strutture dedicate per le terapie degli stati vegetativi.

Ovviamente il medico non si esprime sulla prognosi della paziente, sottolineando però che è tornata in contatto con i parenti, con i quali comunica parlando e che ha cantato anche alcune canzoni dei suoi artisti preferiti. Questo significa che la stessa è vigile e cosciente dell’ambiente attorno a lei. Un caso senza dubbio interessante che pone l’accento su come questa tipologia di strutture siano necessarie per raggiungere risultati positivi nella cura di questi problemi.

Un’assistenza sanitaria adeguata al problema fisico sperimentato è la chiave per la guarigione, o per un netto miglioramento e la storia della signora Rossana ne è la riprova. Quattro anni di coma e la stessa si è svegliata ed è tornata a comunicare con i suoi parenti. Il cervello è una macchina che sa come compensare molti problemi: se a questa sua capacità vengono unite delle terapie specifiche ed una giusta assistenza i risultati possono esservi ed essere positivi.

Potrebbe interessarti

Gli stati di coscienza del cervello

Nelson Mandela in stato vegetativo permanente: cosa significa?

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>