Dismorfofobia: la storia di Danielle Nulty

di Salvina 3

Si chiama Danielle Nulty ed è una splendida ventiseienne inglese la donna la cui storia sta facendo in queste ore il giro del mondo. Il motivo? Danielle, nonostante la propria avvenenza fisica, è convinta, sin dall’età di tredici anni, di avere un volto mostruoso e quando guarda la propria immagine riflessa allo specchio vede una donna col volto deturpato da profondi solchi simile a quello di un’ottantenne. I suoi grandi occhi marroni le appaiono come due fessure, il capo, ornato da una bella chioma bionda, privo di capelli che è convinta di aver perduto all’età di 15 anni.

La donna, che ha raccontato la propria tragica vicenda al quotidiano britannico Daily mail, è affetta da una grave forma di dismorfofobia, o disturbo di dismorfismo corporeo, un disturbo psichico che porta chi ne è affetto ad avere una visione distorta del proprio aspetto fisico. Diagnosi alla quale è giunta dopo 11 anni segnati da sofferenza e solitudine, durante i quali ha anche pensato di togliersi la vita.


All’età di sedici anni infatti Danielle comincia ad isolarsi, ossessionata dalla bruttezza del proprio aspetto della quale nutre una certezza incrollabile e alla quale è convinta di dover porre rimedio con ogni mezzo a propria disposizione. Eppure uno spiraglio di consapevolezza deve essersi fatto strada in lei quando, nell’Aprile del 2006, sente parlare per la prima volta in tv del disturbo che la affligge e si riconosce nelle persone che raccontano la propria esperienza.

Persone che lei stessa trova assolutamente normali, spesso addirittura avvenenti. Da qui la richiesta di aiuto e la speranza di una vita normale…o quasi. Danielle infatti, che oggi ha un lavoro e un fidanzato, Carl, nonostante la terapia con antidepressivi specifici per il suo disturbo, apparirebbe ancora convinta di avere un aspetto sgradevole che tuttavia, dichiara al Daily Mail, sta imparando ad accettare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>