Cancro al seno, 5 modi per aiutare persona malata

di Valentina Cervelli Commenta

Quando una persona amata si ammala di cancro al seno, spesso non si sa nemmeno come essere utili e di conforto. Ecco 5 modi per aiutare una persona malata di questa patologia ad affrontarla meglio.

1. Ascoltare

Uno dei modi migliori per aiutare una persona affetta da cancro al seno, essere una caregiver per lei, è quella di ascoltare ciò che ha da dire. Essere l’orecchio che le offre sfogo, la spalla sulla quale piangere, colui che è in grado di rispettare pienamente le sue parole e in base a quelle elargire l’assistenza della quale ha effettivamente bisogno. Soprattutto nel momento in cui necessita di fare delle scelte: avere qualcuno in grado di ascoltare può aiutare nel processo decisionale.

2. Aiutare a comprendere le istruzioni mediche

Quando si è malati di cancro al seno o di malattie così gravi spesso non si riesce a prestare piena attenzione a ciò che viene detto. E questo diventa basilare quando un medico ha delle istruzioni precise da dare. Essere vicini ad un paziente significa anche essere pronti a prendere nota di qualsiasi cosa accada.

3. Essere il ponte con persone sopravvissute

Il cancro al seno è una malattia che può prosciugare la psiche di chi ne è affetto. Il caregiver deve essere in grado di sostenere la persona cara anche mettendola in contatto con chi è sopravvissuto e può dare effettiva speranza di guarigione a chi sta ancora combattendo la patologia.

4. Rendere divertenti piccole cose

E’ importante per un malato avere la possibilità di vivere la propria vita con la maggiore spensieratezza possibile, nonostante tutto. Organizzare piccole festicciole divertenti e stupire i malati con piccole attenzioni può rivelarsi salutare sia per lo stato di salute mentale che quello fisico della paziente.

5. Aiutare ad avere una vita normale

Chi vuole aiutare una persona affetta da cancro al seno non deve essere solo collaborativo per ciò che riguarda che cure mediche ma anche aiutare il malato ad avere una vita normale. Ciò significa essere di supporto per eventuali figli, aiutare con le commissioni, addirittura organizzare una festa per il taglio dei capelli che si diradano per via della chemioterapia. Normalizzare, a livello psicologico, è la chiave di tutto.

Potrebbero interessarti:

Sintomi del tumore al seno

Tumore al seno, sintomi, sopravvivenza e metastasi

Fonte | Health

Photo Credit | Pixabay

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>