La giustizia piace come il cioccolato

di Salvina 0

Uno studio sperimentale condotto dagli esperti di psicologia e scienze cognitive della prestigiosa UCLA (University of California, Los Angeles), e pubblicato sulla rivista Psychological Science, avrebbe dimostrato che ricevere un trattamento equo attiva gli stessi centri cerebrali coinvolti quando si mangia un cibo molto gradito o si guarda una bella immagine.


Ma non è solo una questione di piacere: l’attivazione di queste zone del cervello dimostra, secondo gli studiosi, che la giustizia è un bisogno primario come appunto quello di cibo (forse non è casuale il detto “avere sete di giustizia”).

Lo studio ha coinvolto 12 studenti dell’ateneo californiano ai quali è stato chiesto di dividersi del denaro: gli esperti hanno monitorato le reazioni cerebrali dei soggetti rilevando che in risposta al ricevimento di una somma ritenuta equa si registrava un’attivazione della corteccia prefrontale ventromediale e dello striato ventrale, mentre la reazione ad un somma di denaro ritenuta iniqua vedeva l’attivazione di un’altra area cerebrale, la cosiddetta insula.

[fonte]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>