Alimentazione e salute, cenone e pranzo di Natale light

di Paola Commenta

 Ci siamo, il Natale è arrivato, ma già da giorni in casa circolano cioccolatini, panettoni e liquori, un’atmosfera di festa crescente per tutti, o quasi. Non gradisce affatto gli eccessi la nostra linea e anche lo stomaco sembra non amare particolarmente abbuffate e cibi elaborati ed ipercalorici. Se siete arrivati indenni sin qui, resistendo a gran parte delle tentazioni, è già un ottimo risultato.
Rinunciare alla buona tavola, aggregatore sociale caratteristico delle feste, è impensabile, ma alcuni semplici accorgimenti ci faranno risparmiare calorie ed evitare postumi di stravizi alcolici ed alimentari che potrebbero rovinarci il Capodanno.

Una buona mossa è accompagnare il pranzo di Natale con porzioni maggiori di verdura, piuttosto che con un contorno a base di patatine fritte, diminuire le porzioni di pane e condire con le spezie. Meglio optare per carni bianche come base dei secondi.
Il vino rosso è salutare, a patto di berlo con moderazione. Se proprio volete concedervi un bicchiere in più, assicuratevi di farlo a stomaco pieno, durante un pasto sostanzioso. Non occorre necessariamente rinunciare ai cocktail alcolici, ma almeno optare per la versione light. Non mettetevi alla guida se avete esagerato. Sembreranno consigli scontati ma ogni anno sulle strade, in occasione delle feste di Natale, gli incidenti stradali causati dallo stato di ebbrezza aumentano.

 Mantenete l’abitudine di fare una colazione sana e nutriente anche durante le feste, per non arrivare eccessivamente affamati al cenone e al pranzo di Natale. Evitate di consumare panettone e pandoro, o cioccolatini, anche al mattino. Il cioccolato a Natale è un must, lo troviamo dappertutto, per non mettere su due o tre chili in pochi giorni, preferite quello fondente e amaro a quello al latte. Lo stress delle feste potrebbe avvicinarci di frequente alla scatola dei cioccolatini o alla bottiglia di gin, meglio mangiare una banana.

Meglio non aprire subito tutte le scatole di cioccolatini, i panettoni o le bottiglie di vino ricevute in regalo. Regalateli piuttosto a parenti o amici a vostra volta, farete un regalo sia alla linea che al portafoglio.

Dopo un pranzo o una cena particolarmente pesanti, dedicate la giornata successiva a disintossicarvi con frutta e verdura.

 Tornati al lavoro dopo i giorni di festa, resistete alla tentazione di consumare l’ennesima fetta di panettone portato dai colleghi, andate in ufficio armati di snack sani, una mela, una barretta ai cereali, uno yogurt magro.

Piuttosto che stare sul divano a consumare cibi spazzatura e avanzi dei cenoni luculliani, uscite a fare una passeggiata, anche dopo cena, per rigenerare corpo e mente.
Infine, bevete molta acqua, per liberare l’organismo più in fretta dalle tossine.

[Fonte: ninemsn.com.au]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>